A- A+
Sport
ribery

Una misteriosa aggressione a Franck Ribery. Giallo in Baveria, al termine dell'allenamento con il Bayern Monaco, il fantasista francese avrebbe subito un 'assalto' da parte di un connazionale, con tanto di minacce. La notizia è stata svelata da l'Equipe. I due sarebbero quasi venuti alle mani, tanto che è stato necessario l'intervento della polizia per riportare la situazione alla calma. L'uomo è stato portato via dagli agenti che hanno anche ascoltato il fuoriclasse della nazionale transalpina.

Secondo le ricostruzioni, l’episodio sarebbe stato facilitato dalla decisione del club tedesco di lasciare entrare al campo di Sabener Strasse alcuni amici di Ribery, per far loro assistere alla seduta d’allenamento. Solo che tra questi si sarebbe intrufolato anche l’aggressore, che ha poi atteso la fine del lavoro sul campo per prendere da parte il giocatore. La Bild ha invece spiegato che l'uomo si sarebbe presentato al Centro Sportivo del Bayern già qualche giorno fa, portando un cane da combattimento considerato illegale in Germania e sostenendo che fosse di Ribery. Dopo essere stato respinto, ecco il nuovo assalto...

Tags:
riberybayern monaco

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.