A- A+
Sport
seppi

Il sogno australiano di Andreas Seppi si infrange agli ottavi di finale. Il 28enne, testa di serie numero 21, è stato battuto dal francese Jeremy Chardy 5-7 6-3 6-2 6-2, dopo due ore e 42' di gioco. Probabile che abbia pagato la guerra del terzo turno contro il croato Marin Cilic (tre ore e trentotto minuti) contro il quale peraltro dovrà incrociare le racchette per una rivincita nel week end di Coppa Davis post-Australian Open (Torino dall'1 al 3 febbraio).

Tornando al ko contro Chardy, Andreas era partito bene vinendo il primo set per 7-5 (era andato sul 2-0, poi il break decisivo sul 5-5). Da lì in poi però il 25enne francese (che nel turno precedenti si era preso lo scalpo di Juan Martin Del Potro) ha preso in mano il match nel secondo e terzo set. All'inizio della quarta frazione Seppi sul 2-1 ha avuto la chance di allungare, ma persa quella ha ceduto nettamente il passo.

Il tennista altoatesino può consolarsi pensando che dopo questo Slam entrerà ufficialmente nei primi 20 del mondo nel ranking Atp e che a Melbourne ha eguagliato il suo miglior risultato in uno dei quattro grandi tornei (ottavi di finale come al Roland Garros 2012, quando perse contro Nole Djokovic dopo essere andato avanti due set a zero). Discreti risultati, ma in questo 2013 sarà chiamato a fare un ulteriore salto di qualità se vuole sperare di entrare nei top-10.

Per quanto concerne casa Italia, tra gli uomini non accadeva dal 1996 che un tennista azzurro raggiungesse gli ottavi agli Australian Open (toccò a Renzo Furlan), mentre i quarti di Cristiano Caratti nel 1991 restano un risultato ancora inviolato.

Tags:
seppiaustralian openchardycilic
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.