A- A+
Sport

Giorgi e Knapp avanti; Schiavone out - Buon esordio per Camila Giorgi agli Australian Open femminili, primo appuntamento stagionale del Grand Slam in corso sui campi in cemento di Melbourne Park a Melbourne, Australia. Con temperature superiori ai 40 gradi, la tennista marchigiana ha superato la wild card australiana Storm Sanders con il punteggio di 4-6 6-1 6-4, conquistando per la prima volta il secondo turno a Melbourne. Bene anche Karin Knapp, mentre Francesca Schiavone e' fuori dopo la sconfitta dalla slovacca Dominika Cibulkova.

Dopo un primo set in ombra, la 22enne Camila Giorgi ha dominato il secondo, ma nel terzo e' andata sotto 4-2. Ha tuttavia infilato quattro game consecutivi chiudendo 6-4 dopo un'ora e 54 minuti. Alla fine 27 i vincenti, ma troppi gli errori gratuiti, ben 47. Al secondo turno l'azzurra trovera' la francese Alize' Cornet, numero 25 del seeding, mai affrontata in passato. "Le condizioni climatiche erano uguali per entrambe - racconta la giovane marchigiana, che si allena al centro federale di Tirrenia - io nel primo set in campo non c'ero. Poi mi sono presa una pausa e ho ricominciato come se nulla fosse". Bene anche Karin Knapp, che ha superato l'argentina Paula Ormaechea per 6-4 6-2. E' andata male invece a Francesca Schiavone, sconfitta dalla slovacca Dominika Cibulkova, testa di serie numero 20, per 6-3 6-4 ma la 33enne milanese non e' stata fortunata in alcuni momenti del match. Nella seconda partita ha rimontato dal 2-4 a 4-4, quindi al turno di battuta e' salita 40-0 ma ha subito il break. La 'Leonessa' era alla sua 54esima presenza consecutiva nei tabelloni principali di singolare negli Slam. Dagli Us Open del 2000, che segnarono la sua prima apparizione nel main draw di un Major, la Schiavone non ha saltato nemmeno un appuntamento. E' un record assoluto tra le tenniste in attivita', mentre Ai Sugiyama detiene il record all time con 62 presenze di fila. "Peccato, la differenza l'ha fatta la Cibulkova, prendendosi le chance che si e' creata al contrario della sottoscritta - ha ammesso la Schiavone - gia' nel primo set avevo avuto un paio di palle break sul 2-2 e poi sotto 5-3. E nel secondo dopo aver rimontato fino al 4-4 sono andata 5-4 sul mio servizio. Li' avrei dovuto darle il colpo del ko. Il caldo? Ce n'era tanto ma sto bene, posso anche attraversare il deserto del Sahara...".

Seppi vince match-maratona con Hewitt - Caldo record a Melbourne con temperature superiori ai 40 gradi, ma Andreas Seppi ha gelato la Rod Laver Arena mettendo ko l'idolo locale Lleyton Hewitt, 32enne ex numero uno del mondo (attualmente e' in 43esima posizione) e reduce dal successo a Brisbane in finale contro Roger Federer. L'azzurro, testa di serie numero 24, si e' imposto, come spesso gli capita negli Slam, in cinque set e annullando anche un match point: 7-6(4) 6-3 5-7 5-7 7-5 in quattro ore e 18 minuti. Insomma nella sua miglior tradizione: e' il "maratoneta" del circuito e nel 2013 ha colto 7 successi su 8 al quinto set.

Un ottimo esordio per l'altoatesino: battere Hewitt davanti al pubblico tutto per il suo rivale non e' cosa semplice, soprattutto se il rivale ti rimonta due set. Il primo e' filato via all'insegna dell'equilibrio con un break per parte e decisione al tie break, quindi nel secondo Seppi ha preso il largo gia' in avvio strappando subito la battuta a Hewitt e difendendo il proprio turno di servizio (6-3). Nella terza partita il 29enne azzurro ha avuto l'occasione di chiudere: break in apertura, ma e' stata immediata la replica dell'australiano che ha poi strappato ancora il servizio a Seppi nel dodicesimo game (7-5). Praticamente identico lo svolgimento del quarto set. Seppi e' stato lucido ed ha mantenuto i nervi saldi di fronte ai quindicimila spettatori della Rod Laver Arena: ancora break in apertura, un paio di palle del 3-0, poi la rimonta di uno Hewitt mai domo. L'aussie sotto 5-4 ha avuto un match point che l'italiano ha annullato con un ace, quindi ha strappato il servizio all'avversario chiudendo al proprio turno di battuta con un diritto vincente. Seppi, che ora conduce 4-3 nei confronti con Hewitt, attende il vincitore del match tra l'olandese Robin Haase e l'americano Donald Young.

Tsonga e il caldo fanno fuori Volandri - Filippo Volandri e' stato eliminato al primo turno degli Australian Open maschili, primo appuntamento stagionale del Grand Slam in corso sui campi in cemento di Melbourne Park a Melbourne. Il tennista livornese ha ceduto alla testa di serie numero 10, il francese Jo-Wilfried Tsonga, con il punteggio di 7-5 6-3 6-3, in una Hisense Arena infuocata dal caldo terribile (oltre 40 gradi) che ha colpito Melbourne. Il toscano non ha tuttavia sfigurato, soprattutto nel primo set, contro il transalpino, finalista a Melbourne nel 2008. E' anche andato avanti di un break grazie a uno spettacolare passante incrociato di rovescio e ha avuto la palla del 4-1.

"Mai giocato con un caldo cosi'. E dire che il circuito lo frequento da un bel po' di anni - ha detto a fine gara 'Filo' - fuori c'erano 42, 43 gradi, ma in campo erano almeno otto in piu'. Difficile giocare in queste condizioni". Per questo l'azzurro e' piu' volte venuto a rete: "Scambiare da fondo campo era durissima", ha ammesso Volandri, che potrebbe tornare in nazionale per la sfida di Coppa Davis contro l'Argentina a Mar Del Plata di fine mese. "Ho parlato un paio di settimane fa con il capitano Barazzutti che mi ha detto di tenermi pronto. Intanto ora torno in Italia ad allenarmi sulla terra rossa", ha concluso il livornese.

Tags:
seppihewitttsongavolandrigiorgigrande slam

i più visti

casa, immobiliare
motori
Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.