A- A+
Toscana
Museo Novecento: lecture di Sergio Risaliti su Mafai, Carrà e Ottone Rosai

Made in Italy è un progetto realizzato in collaborazione con Controradio, che per dieci settimane, ogni giorno alle 12, ha visto il direttore del Museo Sergio Risaliti commentare un’opera della collezione permanente per gli ascoltatori della radio, nel tentativo di portare l’arte nelle case dei fiorentini, e non solo. 

Nel cortile rinascimentale del Museo Novecento prosegue 100/900, la rassegna estiva del Museo, che sino ad ottobre propone un programma intenso di eventi serali, tutti gratuiti, aperti al pubblico nel rispetto delle norme di sicurezza e di distanziamento fisico. Domani, giovedì 16 luglio alle ore 21.00, si terrà il primo appuntamento di Made in Italy, un insieme di lectures tenute dal direttore del Museo Sergio Risaliti, che in questo primo incontro ha scelto di raccontare la vita e le opere di Mario Mafai (Roma 1902 -1965) e Scipione, in omaggio alla mostra monografica al secondo piano del museo dedicata a Mario Mafai aperta fino al 12 ottobre 2020, oltre che, nella seconda parte della serata, di Carlo Carrà (Quargnento 1881 – Milano 1966) e Ottone Rosai (Firenze 1895 – Ivrea 1957).

Nato durante la quarantena, Made in Italy è un progetto realizzato in collaborazione con Controradio, che per dieci settimane, ogni giorno alle 12, ha visto il direttore del Museo Sergio Risaliti commentare un’opera della collezione permanente per gli ascoltatori della radio, nel tentativo di portare l’arte nelle case dei fiorentini, e non solo.  E ora che il Museo ha riaperto, rinasce in un nuovo format adattato per il cortile rinascimentale. Oggetto di conversazione nella prima parte della serata il celebre Autoritratto di Mafai, della serie Fantasie e Demolizioni, lo speciale rapporto di Mafai con il mecenate Alberto Della Ragione oltre al suo sodalizio con Scipione, autore di quadri misteriosi e magnetici come Apocalisse, selezionato anche dalla giovane Francesca Banchelli per la sua mostra personale allestita nelle sale al piano terra del museo e visitabile fino al 12 ottobre 2020.

Focus della seconda parte della serata Carlo Carrà e Ottone Rosai, presenti nella collezione del Museo Novecento con paesaggi che fotografano con espressione poetica luoghi cari agli artisti, come i litorali e le marine della Versilia, tra Forte dei Marmi e il Cinquale, o le piazze e i vicoli di Firenze. La serata è ad ingresso libero sino ad esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale. Tutti i visitatori sono invitati ad evitare assembramenti e a rispettare le norme di sicurezza e sul distanziamento fisico

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    museo novecentofirenzelecturesergio risaliti su mario mafaicarlo carràottone rosaimade in italy
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    La nuova Range Rover è stata svelata alla Royal Opera House di Londra

    La nuova Range Rover è stata svelata alla Royal Opera House di Londra


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.