A- A+
Trentino Alto Adige
MILESTONE ED 1408885 pr

Il menu del pranzo può essere sudtirolese o italiano. L'importante non è mangiare canederli o spaghetti, ma parlare "la lingua di Dante" durante il pranzo. Nella scuola tedesca alberghiera Kaisehof di Merano in pausa pranzo è, infatti, obbligatorio l'uso dell'italiano.

Lo scopo è migliorare la scorrevolezza della parlata in lingue diverse da quella madre. E gli insegnanti della scuola, come spiega l'Alto Adige, hanno architettato una serie di situazioni per stimolare l'utilizzo dell'italiano e per rendere l'apprendimento più giocoso.

In questo modo, mentre gli studenti pranzano l'unica lingua ufficiale è l'italiano sia per le chiacchiere fra di loro sia per comunicare con il personale di servizio. Inoltre, nelle sale ristorante della scuola è previsto un quarto d'ora di animazione sotto forma di quiz di cultura generale. Con un pranzo gratis come premio per il vincitore della gara.

Tags:
kaiserhofmeranoalberghieroitalianopausapranzo
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Jaguar, rinnova la gamma della XF

Jaguar, rinnova la gamma della XF


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.