A- A+
Umbria

Tracce di sostanza ematica di Riccardo Menenti, accusato insieme al figlio Valerio dell'omicidio di Alessandro Polizzi, avvenuto a Perugia il 26 marzo scorso, sono state trovate dalla polizia scientifica sulla pistola del delitto e sulla via di fuga del killer. E' quanto emerge dai nuovi atti depositati dalla procura di Perugia sul delitto di via Ricci.

In particolare, il sangue del 54enne misto a quella della vittima e' stato trovato sulla Beretta modello 1934 usata per uccidere Polizzi e lasciata dall'assassino nell'appartamento. Il sangue di Menenti e' stato trovato anche sulle scale della palazzina, lungo la via di fuga del killer. Il mattino successivo al delitto, stando agli atti d'indagine, la polizia riscontro' alcune ferite in Menenti, da cui potrebbe aver perso sangue.

Tags:
perugiapulizziomicidio
in evidenza
Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

Costume

Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.