A- A+
Umbria

Tensione stamattina alla manifestazione dei lavoratori della Tk-Ast di Terni. I lavoratori, in sciopero per 4 ore per la delicata vertenza della vendita dell'acciaieria, hanno sfilato per le strade della citta' terminando sotto la prefettura. Il corteo si e' poi diretto verso la stazione per occupare i binari. A quel punto la tensione con le forze dell'ordine che presidiavano l'ingresso si e' acuito. Nell'ambito di un'azione di respingimento da parte delle forze dell'ordine, che avevano organizzato un cordone, sono rimasti contusi un lavoratore e il sindaco Leopoldo Di Girolamo, che era arrivato per cercare di mediare. Il primo cittadino ha riportato una ferita non grave alla testa.

"Ho appreso in questo momento dall'assessore Vincenzo Riommi quanto accaduto a Terni nel corso della manifestazione dei lavoratori delle Acciaierie che in modo pacifico, come e' sempre avvenuto negli ultimi 30 anni in questa citta' e in tutta l'Umbria, stavano manifestando a difesa del futuro delle acciaierie e del proprio posto di lavoro". E' quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini.

Secondo la presidente dell'Umbria, "appare gravissima l'azione messa in atto dalle forze di polizia che anziche' farsi interpreti e comprendere il legittimo diritto a manifestare hanno reagito in maniera violenta, ferendo addirittura lo stesso sindaco della citta' di Terni Leopoldo di Girolamo cui va in questo momento tutta la mia affettuosa solidarieta', cosi' come agli altri cittadini coinvolti". "Come presidente della Regione - prosegue Marini - chiedero' formalmente al ministro degli interni, Angelino Alfano, di approfondire quanto avvenuto facendosi egli si interprete della difficile situazione economica e sociale che vive il paese e anche la nostra regione. I lavoratori e le famiglie giustamente preoccupati del futuro delle proprie aziende e del proprio posto di lavoro non possono essere assolutamente trattati come un problema di ordine pubblico". Per la presidente Marini "il Governo deve affrontare questi temi sul piano del dialogo e del confronto di fronte a questa grave emergenza economica e sociale".

"L'ordine di caricare dato alle forze dell'ordine e' molto grave e ricade interamente sui vertici della questura e della prefettura. La lotta che stanno portando avanti i lavoratori dell'Ast e' una lotta che riguarda tutta la citta' di Terni e tutta la regione dell'Umbria e ha una rilevanza nazionale in quanto si stanno decidendo le sorti di uno stabilimento strategico per le politiche industriali del Paese". Cosi' l'assessore allo sviluppo economico del Comune di Terni, Sandro Piermatti, anche lui presente stamani alla manifestazione organizzata dalle organizzazioni sindacali e dai lavoratori per protestare in merito alla vicenda del passaggio di proprieta' dell'Ast.

"Desidero esprimere piena solidarieta' e vicinanza politica e umana al sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, e a tutti i lavoratori che questa mattina sono stati oggetto di una intollerabile aggressione da parte della polizia, mentre partecipavano alla manifestazione in difesa delle acciaierie". E' quanto afferma l'assessore della Regione Umbria, Stefano Vinti.

Giudica "inconcepibile" quanto accaduto oggi a Terni il consigliere regionale dell'Umbria Gianluca Cirignoni (Lega Nord). "Se manganellare un operaio che sta pacificamente manifestando e' grave - afferma in una nota -, e' gravissimo picchiare il sindaco che e' il primo cittadino e rappresenta tutti. Oggi il Governo ha dato una manganellata in testa a tutti i ternani e pertanto riteniamo che il questore di Terni debba dimettersi e porgere le scuse alla citta'". "E' necessario - conclude Cirignoni - che si apra un'inchiesta su questi gravissimi fatti che costituiscono un pessimo segnale per la nostra democrazia. Informiamo che l'onorevole leghista Grimoldi ha predisposto un'interrogazione urgente in cui chiede di fare piena luce su quanto accaduto".

Tags:
ternitensionetafferuglioperaithyssen
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.