A- A+
Viaggi
aereo

Tutti lo sanno e lo ripetono, “l’aereo è il mezzo di trasporto più sicuro al mondo” eppure ci sono compagnie da evitare. Almeno secondo la classifica di un centro studi che valuta la sicurezza dei velivoli. I vettori più pericolosi sono in Asia, molto più sicuri gli aerei europei e americani.

Lo studio che è stato pubblicato  sulla rivista specializzata Aero International, valuta le 60 maggiori compagnie mondiali secondo i loro risultati nel campo della sicurezza. Un buona notizia c'è:  il 2012 è stato l’anno migliore dal punto di vista della sicurezza aerea.

Nella classifica del centro studi JACDAC il primo, e poco ambito, posto spetta a China Airlines, compagnia di Taiwan. Sotto l’egida di China Airlines sono morte 264 persone, le ultime dei quali ormai cinque anni fa.

TAM Airlines, compagnia brasiliana, occupa il secondo posto, una posizione da podio conquistata con il tragico incidente del 2007. Allora un Airbus A320 della TAM colpì un edificio dell’aeroporto di San Paolo, esplodendo successivamente e così causando circa 200 morti.

L’ultima piazza del podio del terrore spetta a Air India. La compagnia indiana è nota per le sue difficoltà economiche, e l’ultimo incidente che ha coinvolto un suo velivolo si è verificato tre anni fa.

La peggior compagnia della Ue presente nella classifica di JACDAC è la svedese SAS Scandinavian Airlines. Nel 2007 su verificarono ben tre guasti ai suoi Bombardier Aerospace Q400, che provocarono l’uscita dalla flotta di questi velivoli. 

Tra le peggiori 20 c’è in diciannovesima posizione Air France, che paga ancora il tragico incidente del 2009, quando morirono più di 200 persone in un volo da Rio verso Parigi. Alitalia si trova invece al ventiduesimo posto. La compagnia più sicura del mondo è invece FinnAir.


LA PRECISAZIONE DI TAM AIRLINES: "RISPETTIAMO TUTTE LE NORME DI SICUREZZA"

TAM Airlines, compagnia aerea leader nel mercato Brasiliano, in relazione all’articolo apparso in data 9 gennaio, dal titolo "Compagnie aeree più pericolose. Primo posto alla Cina, Alitalia al 22mo", informa che, fermo restando l’assoluta priorità di fornire un trasporto sicuro, si attiene severamente alle norme delle Autorità Brasiliane e Internazionali, come per esempio FAA – Amministrazione Federale dell’Aviazione (Autorità Aereonautica degli Stati Uniti) e EASA – Agenzia Europea della Sicurezza Aerea ( Autorità Aereonautica dell’Unione Europea). In quanto compagnia aerea internazionale, TAM è membro dello IATA (Associazione Internazionale del Trasporto Aereo), della Fondazione Volo Sicuro e del Comitato Britannico del Volo Sicuro (UKFSC), oltre ad essere vice presidente del Gruppo del Comitato Regionale (RCG) nel Sud America e nei Caraibi, un gruppo appartenente allo IATA. Nel Gennaio 2012 TAM ha ottenuto nuovamente la certificazione da parte dello IOSA (Revisione IATA della Sicurezza Operativa). La compagnia ha la certificazione IOSA dal gennaio 2007, che è stata approvata dallo IATA nel 2008. IOSA è il sistema di valutazione indipendente della sicurezza operativa più completo e accettato internazionalmente, che ha lo scopo di valutare il sistema manageriale aereo e i controlli operativi. La flotta, composta da 162 aeroplani di ultima generazione, ha una media annuale di 7 anni ed è una delle flotte più recenti del mondo.

La compagnia in tutte le fasi di manutenzione della sua flotta si attiene alle norme Brasiliane, Americane ed Europee. Il Centro Tecnologico di TAM, responsabile della manutenzione degli aerei, è certificato da FAA, EASA e ANAC (Agenzia Nazionale dell’Aviazione Civile in Brasile) e da diversi Paesi nel Sud America per compiere le manutenzioni programmate più vaste (controlli C e D) negli aerei della sua flotta e del terzo gruppo. Secondo i dati della Ricerca sugli Incidenti dell’Aereonautica Brasiliana e il Centro di Prevenzione (CENIPA), nel 2012, l’aviazione civile Brasiliana ha registrato 77 gravi incidenti con aerei Brasiliani e tre gravi incidenti con aerei stranieri. Di questo totale, sette si sono verificati con degli aerei che volavano per delle compagnie Brasiliane e due con degli aerei che volavano per compagnie estere. TAM è stata l’unica compagnia Brasiliana ad che ha fatto registrare zero gravi incidenti durante le sue operazioni del 2012, a conferma dell’impegno costante della compagnia di mantenere degli standard di sicurezza molto elevati.

San Paolo, 12 Gennaio 2013

Consigliamo di prendere visione di questo report della CNN sugli indici di sicurezza operativa:

http://www.cnn.com/2010/TRAVEL/05/04/airline.safety/index.html?iref=allsearch

Al quarto e quinto posto chiudono questa ideale Top Five del terrore aereo due compagnie ancora una volta sudamericana ed asiatica.

Tags:
compagnie aereepericolosecinaalitaliasicurezza

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.