Spettacoli

Lucilla Galeazzi dedica una canzone alla Casa delle donne a Roma

 

Roma, 18 giu. (askanews) - Lucilla Galeazzi, pasionaria di canzoni popolari italiane e naturale erede di Giovanna Marini, si è esibita sabato sera alla Casa Internazionale delle Donne, ospite speciale del concerto di Ginevra Di Marco. "La casa è in pericolo", ha esordito, riferendosi ai problemi economici che il complesso del Buon Pastore ha attraversato nell'ultimo anno, rischiando lo sfratto a causa di un debito enorme con il Comune di Roma, che è l'affittuario."Della casa abbiamo bisogno, ho scritto una canzone che si intitola "Voglio una casa" (2009), che rappresenta tutti i desideri di casa: la Casa delle donne, la nostra casa, anche i cani senza la cuccia non stanno bene e pensate gli umani!", ha spiegato prima di cantare.Capello rosso fuoco, nata nel 1950 a Terni, Lucilla Galeazzi ha poi raccontato che il brano era nato quando lei stessa ha deciso di comprarsi una casa ed era andata in banca a chiedere il mutuo. "Diridindin" è il mantra che mi ripetevo per non mollare, ha rivelato.

-->