A- A+
Costume
Cannes 2018 look red carpet: spacchi inguinali e décolleté che cadono... FOTO
Foto LaPresse

Red carpet con imprevisto ieri per il primo giorno del 71esimo Festival di Cannes. Belle, eleganti e affascinanti Cate Blanchett e Penelope Cruz, che hanno ottenuto l'approvazione degli esperti di moda e look. Fuori programma invece per Patricia Contreras, a cui l'abito scollato è scivolato un po' troppo... Spacco inguinale, invece, quello esibito sempre ieri da Barbara Meier. 

Un red carper che è arrivato a ridosso di quello del Met Gala di New York, dove a stupire sono state Rihanna vestita da papessa, Katy Perry con enormi ali da angelo, Cara Delevingne con trasparenze gotiche, Gisele Bundchen sexy in  giallo... GUARDA TUTTE LE FOTO

A Cannes si apre la gara con 'Leto' e 'Yomeddine'


Al 71esimo Festival di Cannes si apre la gara, vengono proiettati oggi i primi due film in concorso: 'Leto', diretto dal russo Kirill Serebrennikov e 'Yomeddine' dell'egiziano A. B. Shawki. Fuori concorso viene proposto il doc 'Dead souls' del cinese Wang Bing. Un certain regard si apre con 'Donbass' dell'ucraino Serghei Loznitsa e propone anche 'Rafiki' del keniota Wanuri Kahiu. Nella sala Bresciani Alvarez del Comune di Padova viene presentata alle 11.30 la mostra 'Gauguin e gli Impressionisti. Capolavori dalla Collezione Ordrupgaard' che si terrà a Palazzo Zabarella dal 29 settembre al 27 gennaio prossimi. Intervengono alla presentazione Sergio Giordani, Sindaco di Padova; Andrea Colasio, Assessore alla Cultura, e Federico Bano, Presidente Fondazione Bano. La Stagione 2018/2019 dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia viene presentata alle ore 13 nello SPazio Risonanze dell'Auditorium Parco della Musica di Roma. Saranno presenti: Michele dall'Ongaro, sovrintendente di Santa Cecilia; Ninni Cutaia, direttore generale dello spettacolo dal vivo del Mibact; Nicola Zingaretti, presidente della regione Lazio; Virginia Raggi, sindaca di Roma, e Luca Bergamo, vicesindaco e assessore capitolino alla Crescita culturale.

Cannes, Cate Blanchett: per la Palma d'Oro un film deve andare oltre il festival

"Ora comanda il matriarcato", per il Festival di Cannes verrebbe da parafrasare così uno dei momenti topici de 'La casa de Papel', la serie rivelazione che grazie a Netflix ha trovato milioni di seguaci in tutto il mondo. Netflix però, si sa, a Cannes non è di casa. Lo sono piuttosto le tante donne che quest'anno compongono la giuria internazionale del concorso, capitanate dalla presidentessa Cate Blanchett, tra le prime sostenitrici del movimento Time's Up, contro le molestie.

Insieme a lei, per giudicare i film in gara, troviamo Kristen Stewart, Ava DuVernay, Khadjia Nin, Léa Seydoux, oltre a Chang Chen, Robert Guédiguian, Denis Villeneuve e Andrei Zvyagintsev. "Giudicare il lavoro di altri artisti è davvero arduo - dice Cate Blanchett - ma a me prima dei premi interessa si possa instaurare un dialogo". Che cosa deve avere un film per meritare la Palma d'Oro? "Deve rimanere impresso nella mente della giuria e riuscire a toccare l'immaginazione del pubblico oltre la durata stessa del Festival", dice ancora il presidente.

Blanchett trova sponda anche in Kristen Stewart che dice: "Esistono dei film magari imperfetti nella storia del cinema, ma che ancora oggi riteniamo grandi". Film, secondo la regista Ava DuVernay, che possiedono ''una grande muscolatura emotiva''. Non rimane inevaso anche l'argomento 'caldo' del Festival, quello relativo alle molestie e alla parità di genere: "Affinché il cambiamento sia profondo e duraturo, è necessario ci siano azioni specifiche. Anche nel nostro lavoro è imprescindibile venga colmato il divario tra i generi e venga abbattuta ogni forma di discriminazione razziale", dice ancora Cate Blanchett, che si augura in futuro "ci siano ancora più registe donne in competizione qui al Festival".

Tags:
cannes 2018festival cannes 2018festival cannes lookpenelope cruz cannescate blanchett cannes

in vetrina
Mondiali, tutti pazzi per Giorgia Rossi... FOTO

Mondiali, tutti pazzi per Giorgia Rossi... FOTO

i più visti
in evidenza
Tutti pazzi per il caffè alla spina Illy, Cold Brew per i Millennial

Marketing

Tutti pazzi per il caffè alla spina
Illy, Cold Brew per i Millennial

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Intervista a tutto campo al presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani

Intervista a tutto campo al presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.