Ottieri (Messaggerie): “Con Giunti ci separiamo consensualmente. E’ il momento di riorganizzarsi”

L’ANNUNCIO/ Alberto Ottieri, Ad di Emmelibri-Gruppo Messaggerie, anticipa ad Affaritaliani.it che la holding Giunti & Messaggerie, nata il 18 gennaio 2010, è stata sciolta: “Ci siamo separati consensualmente, e i nostri rapporti con Giunti restano ottimi”. Ottieri spiega: “Il mercato è in generale calo. Il contesto, dunque, è ben diverso da quello in crescita in cui l’accordo è maturato. E’ giunto per tutti il momento di riorganizzarsi. E Messaggerie sta concentrando gli sforzi sul digitale…”. L’INTERVISTA

 

 

LO SPECIALE

 

Scrittori, editori, editor, interviste, recensioni, librerie, e-book, curiosità, retroscena, numeri, anticipazioni... Su Affaritaliani.it tutto (e prima) sull'editoria libraria

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @PrudenzanoAnton

AlbertoOttieri

L’intera filiera del libro da ormai un paio d’anni è in difficoltà. Case editrici e catene di librerie ricorrono ai contratti di solidarietà o alla cassa integrazione, c’è poi chi chiude bottega e chi presenta domanda prenotativa di concordato preventivo; intanto, i precari del libro provano ad alzare la voce. Insomma, per questo settore il momento non è  facile, e non si possono certo dimenticare il peso del contesto di crisi generale che sta attraversando l’Italia, e le grandi trasformazioni portate dalla cosiddetta “rivoluzione digitale”.

Per fortuna, ci sono ancora aziende solide: anche per queste ultime, però, è giunto il momento di riorganizzarsi. E qui veniamo al caso specifico della holding  Giunti & Messaggerie, nata il 18 gennaio 2010  “per coordinare ed indirizzare le attività commerciali del gruppo nell’ambito librario conferite da Emmelibri - Gruppo Messaggerie e da Giunti Editore”. In un anno positivo per il mercato del libro com’è stato il 2010, l’accordo aveva l’intento di allargare il mercato. Tutti i principali canali della distribuzione editoriale, infatti, trovano i marchi del gruppo Giunti & Messaggerie in una posizione di leadership: nell’ingrosso (Fastbook), nel servizio alla grande distribuzione organizzata (Opportunity), nelle vendite on-line (Ibs.it e Libraccio.it) e nel canale tradizionale (Librerie Giunti al Punto, Ibs.it e Ubik) e al servizio delle librerie remainder (Opportunity).

Lo scorso 3 ottobre, Alberto Ottieri, Amministratore delegato di Emmelibri, proprio ad Affaritaliani.it aveva già anticipato che si stava ridefinendo “il perimetro della collaborazione tra Giunti e Messaggerie". Nei mesi successivi, come ci racconta oggi Ottieri, che abbiamo risentito, la discussione è andata avanti. “Sì, da qualche giorno ci siamo separati consensualmente. La holding  Giunti & Messaggerie è stata sciolta. Ci tengo a dire che i nostri rapporti con Giunti restano ottimi. I patti erano chiari fin dall’inizio, separarsi, quindi, è stato semplice”.

Ma perché Giunti & Messaggerie mettono fine alla partnnership? “Il mercato è in generale calo. Il contesto, dunque, è ben diverso da quello in crescita in cui l’accordo è maturato. E’ giunto per tutti il momento di riorganizzarsi”. In pratica, “Giunti si riprende le Librerie Giunti al Punto, che comunque in questi anni aveva continuato a gestire, e lo stesso facciamo noi con Fastbook, Opportunity, Ibs.it, Libraccio e Ubik”.

A proposito della riorganizzazione di Messaggerie, lo scorso gennaio il Cda (presieduto da Achille Mauri) ha nominato vice presidente Stefano Mauri, mentre a Ottieri è andata la delega alle strategie distributive e commerciali. Nelle scorse settimane è poi arrivata la nomina di Vincenzo Russi a Chief Digital Officer: “E’ la dimostrazione Messaggerie Italiane sta concentrando gli investimenti sulla nuova frontiera rappresentata dal digitale. E le librerie Ibs.it avranno un ruolo strategico”, prosegue Ottieri, per il quale “fisico e digitale possono e devono coesistere”.


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

In Vetrina

Maria Grazia Cucinotta milf conturbante. A 49 anni più sexy che mai - LE FOTO

In evidenza

Barbara Berlusconi è incinta Quarto figlio dopo 8 mesi. Foto

I sondaggi di

Se domenica ci fossero nuove elezioni politiche, chi voteresti?

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it