A- A+
Food
Bayer lancia la prima ForwardFarm italiana all'Azienda Agricola Moranda

Giovanni Capurso, titolare dell'Azienda Agricola Moranda, è un viticoltore legato alle tradizioni. La sua famiglia coltiva dal 1896 e la sua passione è già stata ereditata dalle figlie, Camilla e Selene, che a loro volta sperano di infondere la stessa passione alla prossima generazione. 

È proprio qui, nella Valpantena (a pochi km da Verona), che Bayer ha deciso di inaugurare la prima ForwardFarm in Italia, dopo le quattro già operative in Belgio, Olanda, Francia e Germania. Bayer ForwardFarming è una piattaforma di conoscenze che l'azienda tedesca ha messo a disposizione degli imprenditori agricoli che puntano all'obiettivo della sostenibilità a 360°, ovvero sul piano economico, sociale e ambientale. 

20170328 124408All'Azienda Agricola Moranda, la tecnologia Bayer convive con la tradizione
 

“Puntiamo ad aver presto delle ForwardFarm anche in Polonia e Costarica, per poi arrivare entro il 2020 ad averne in tutto il mondo”, spiega Bernd Naaf, Membro del Comitato esecutivo mondiale di Bayer Crop Science, nonché responsabile Business Affairs and Communications. “Sono 40 anni che lavoro per Bayer e, durante i miei viaggi, ho visto davvero tante fattorie, ma nessuna bella e accogliente come questa della famiglia Capurso. Sono davvero felice di partire da qui con la parte italiana di questo progetto”, aggiunge.

È sempre Naaf a spiegare i punti cardine del progetto: “Il primo è l'Integrated Crop Management, ovvero la produzione integrata tra tutte le attività relative all'azienda e alla difesa dalle avversità. Il secondo è la Stewardship, ovvero le best practice relative alla gestione delle colture. Il terzo è la Partnership che Bayer stabilisce con altre aziende e con enti di ricerca, nella massima apertura".

insect hotelUno degli "Insect Hotel" dell'Azienda
 

"L'agricoltura è una vera e propria sfida, anche perché c'è un bassissimo livello di conoscenza da parte dei consumatori", continua Naaf. "Persino quelli più attenti spesso non sanno quasi nulla di cosa serve per produrre il cibo che comprano nei supermercati. Per questo motivo, collaboriamo con le ONG allo sviluppo dell'agricoltura biologica, ma nel contempo sosteniamo l'importanza di difendere l'agricoltura convenzionale per avere dei raccolti in grado di soddisfare la richiesta e a costi sostenibili. Lo stesso vale per la politica: abbiamo scelto di aprire la prima ForwardFarm nei dintorni di Bruxelles perché spesso si prendono delle decisioni su base solo emotiva. Diversi membri del Parlamento Europeo hanno apprezzato la nostra iniziativa, grazie alla quale hanno potuto informarsi meglio sul tema”.

20170328 130255Il sistema Bayer Phytobac
 

Perché in Italia si è partiti dall'Azienda Agricola Moranda? Paola Sidoti, manager di Bayer Crop Science, spiega così la scelta: “In primo luogo, abbiamo deciso che in Italia si partisse dalla vite perché è (insieme al grano) la coltivazione più presente sul territorio e perché ha un grande valore emotivo. Oggi i consumatori hanno una spiccata sensibilità verso la viticoltura sostenibile e non scelgono più il vino 'solo' per il sapore, ma anche informandosi su come è stato prodotto. Definito questo, abbiamo colto lo stimolo di Giovanni Capurso che, pur rappresentando un'eccellenza, ha sempre manifestato la voglia di migliorare nel suo lavoro e ci ha chiesto di aiutarlo tramite le nostre tecnologie. In pratica, questi strumenti servono per capire quando e come intervenire con l'irrigazione o con la difesa del raccolto, per fare agricoltura di precisione con modelli previsionali, per la sicurezza degli operatori, per la gestione delle acque (anche reflue) e per la biodiversità”.

A questo proposito, è intervenuto Paolo Fontana, Presidente della World Biodiversity Association, che nel corso di un tour nell'Azienda Agricola Moranda ha spiegato: “La biodiversità non va tutelata nei 'santuari', ma nei luoghi dove l'uomo è presente. Tra questi ci sono, ovviamente, i contesti agricoli. A questo proposito abbiamo sviluppato il progetto Biodiversity Friend. Con gli Insect Hotel come quelli che ci sono qui nell'azienda dei Capurso vediamo chiaramente quanti insetti li colonizzano e, quindi, misuriamo la salubrità dell'ambiente, per fare attività in piena armonia con la natura. È un sistema molto semplice da usare, anche in città. Ci sono anche delle arnie, che sono di tipo naturale: le cosiddette “top bar”. Il favo lo fanno le api stesse, in modo naturale, e questo è risultato importante soprattutto nell'ultimo anno, che è stato il peggiore degli ultimi 40: ciò nonostante, le api hanno resistito".  

FontanaPaolo Fontana, presidente di World Biodiversity Association, con Selene Capurso
 

Durante il tour, Giovanni Capurso ha presentato insieme ai rappresentanti di Bayer e delle aziende partner (Braglia, Bulzoni, Mybatec e Pessl) i sistemi utilizzati per la tutela delle coltivazioni. Per il monitoraggio delle malattie fungine, si impiega Movida, un sistema appositamente sviluppato per il controllo di peronospora e oidio, esaminando i dati meteo e le altre condizioni patogene. Allo stesso modo, contro gli insetti dannosi (a partire dalla tignoletta) sono in uso le trappole TrapV, che cattura gli insetti tramite un feromone e trasmette i dati a Capurso direttamente sul computer e sul cellulare.

20170328 133710Il sistema di monitoraggio del clima iMeteos 300
 

Per il monitoraggio del clima è attivo il sistema iMeteos 300, una capannina che registra le variazioni di temperatura, precipitazioni, umidità e vento. Una grande attenzione è inoltre rivolta ai dispositivi di sicurezza per l'operatore, che vanno dai più semplici (guanti, mascherine e occhiali), a macchinari più complessi come easyFlow, che consente di miscelare e dosare gli agrofarmaci senza sversamenti e sprechi.

 

.

graficoI grafici prodotti dai macchinari aiutano l'agricoltore a prendere la decisione migliore
 

Dopo un anno di lavoro con Bayer, Giovanni Capurso si dice pienamente soddisfatto dei progressi raggiunti: “Ho imbottigliato il mio primo vino nel 1971 e ancora oggi ho voglia di crescere e di realizzare prodotti di eccellenza. Dei nostri 18 ettari di terreno, 15 sono a vigneto e per noi l'uva è tutto. Abbiamo la fortuna di vivere in una zona unica al mondo e quindi dobbiamo tornare alla tipicità del territorio del Valpolicella. L'Amarone, che tutti conoscono, è senza dubbio uno dei migliori vini del mondo e io credo che si possa giungere a questi risultati solamente producendo esclusivamente con vitigni autoctoni. Grazie al supporto di Bayer ForwardFarming possiamo migliorare le nostre tecnologie e applicare le tecnologie più adatte a queste nostre esigenze, nel rispetto di un territorio nel quale la mia famiglia opera da oltre 120 anni”.

 

cantina capursoGiovanni Capurso ci guida nella sua cantina, dove si trovano autentici "tesori"
 
Tags:
bayer forwardfarm
in vetrina
Barbara D'Urso regina della tv. Chi è la donna che ha stregato gli italiani

Barbara D'Urso regina della tv. Chi è la donna che ha stregato gli italiani

i più visti
in evidenza
Alla lavagna con Luxuria rinviata Arcigay: "Rai 3 dia spiegazioni"

Spettacoli

Alla lavagna con Luxuria rinviata
Arcigay: "Rai 3 dia spiegazioni"

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Audi e-tron: debutta il primo SUV 100% elettrico

Audi e-tron: debutta il primo SUV 100% elettrico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.