Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Svolta in libreria: e-book in regalo a chi compra la novità in cartaceo... Cavallero spiega il test del gruppo Mondadori

La versione e-book in regalo, per un mese (fino al 6 gennaio, quando il test si concluderà) per chi compra la rispettiva novità in cartaceo, attraverso le librerie Mondadori. Riccardo Cavallero, Direttore generale libri del gruppo Mondadori, spiega ad Affaritaliani.it l'operazione che coinvolge 101 novità di tutti i marchi del gruppo, e che si differenzia da MatchBook di Amazon, formula "a pacchetto" che riguarda esclusivamente titoli del catalogo. Il numero uno di Mondadori Libri ha le idee chiare: "Andranno inevitabilmente rinegoziati i contratti. Va cambiato l'approccio. Nessuno tra editori, autori e agenti deve rimetterci". Quindi il manager spiega quali potrebbero essere i modelli del futuro: "Va offerta all'utente la possibilità di leggere un e-book, ma anche di ascoltarlo". Dopo mesi di crescita a doppia cifra, però, a ottobre e novembre il mercato digitale in Italia è stato "disastroso": "Il consumatore non sa ancora se dovrà pagare l'Imu, e allora 'temporeggia'. Di conseguenza, anche il consumo di e-book rallenta... Quest'ultima settimana abbiamo però registrato una decisa impennata delle vendite, e questo ci lascia ben sperare per una buona campagna natalizia..."

Cavallero spiega anche perché, dopo che un anno fa Mondadori ha stretto una partnership in esclusiva con Kobo, nei mesi scorsi anche le librerie Feltrinelli sono entrate nell'accordo... - L'INTERVISTA

RiccardoCavallero
 

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @PrudenzanoAnton

La versione e-book in regalo, per un mese (fino al 6 gennaio, quando il test si concluderà) per chi compra la rispettiva novità in cartaceo, attraverso le librerie Mondadori e lo store di casa, InMondadori. Funziona così: nelle librerie Mondadori, alla cassa, al cliente che acquista uno dei titoli dell'offerta viene stampato un codice sullo scontrino che permette di scaricare l'e-book di turno.  In totale, come spiega ad Affaritaliani.it il numero uno di Mondadori Libri Riccardo Cavallero, sono 101 i "magnifici" libri digitali (tutti pubblicati nel 2013) a disposizione (tra cui, tra gli altri, i nuovi romanzi di Fabio Volo e Margaret Mazzantini, oltre alla biografia di Mike Tyson).  Protagonisti titoli di tutti i marchi del gruppo: Mondadori, Einaudi, Piemme, Sperling & Kupfer, Frassinelli.

Anche Utet al momento dell’acquisto della copia cartacea regala l’ebook. Ne ha parlato  hounlibrointesta.it

Mentre oltreoceano fa discutere MatchBook di Amazon, formula "a pacchetto" che, però, riguarda esclusivamente titoli del catalogo, e non le ultime novità, il primo gruppo librario italiano propone ai lettori questa opportunità.

E' NECESSARIA LA REVISIONE DEI CONTRATTI - Ma come nasce l'iniziativa? Cavallero parte da una premessa: "Il lavoro dell'editore è consegnare ai lettori delle storie, indipendentemente dal supporto. Se guardiamo in prospettiva, non ha più senso fare differenze tra cartaceo e digitale. Grazie a questo test - a cui lavoriamo dal maggio scorso - abbiamo cominciato a lavorare per unire le due possibilità. Tra l'altro, ci siamo sobbarcati tutti i costi, senza rinegoziare i singoli contratti". I contratti, appunto... in questi casi rappresentano il principale ostacolo. Più volte, in passato, lo stesso Cavallero ha sollecitato una revisione dei modelli alla luce della diffusione degli e-book, auspicando maggiore apertura da parte di agenti e autori. Per questo test il gruppo Mondadori sta dunque pagando agli autori "il 100% delle royalties, sia sul cartaceo sia sul digitale". E' evidente che un modello di questo tipo sul lungo periodo sarebbe insostenibile per qualsiasi editore; non a caso, le case editrici del primo gruppo editoriale italiano lo adotteranno solo fino alla Befana... E poi cosa succederà? Cavallero convincerà autori di bestseller (e non solo) e rispettivi agenti a cambiare le regole del gioco e a fare delle "rinunce"? "Dopo il 6 gennaio studieremo i dati e tireremo le somme. Non è detto che l'operazione funzioni. Tra l'altro, per noi non si tratta di una prima volta. Già 2 anni fa ci avevamo provato, ma per soli 5 titoli però (di Federico Rampini, Margherita Hack, Licia Troisi, Pino Aprile e Luciana Littizzetto, ndr)". In futuro, affinché venga proposta un'iniziativa simile a quella del test, ma su larga scala, per Cavallero andranno inevitabilmente prima rinegoziati i diritti: "Oggi, com'è naturale che sia, editori, agenti e autori temono di veder calare i propri margini, e il contesto difficile non aiuta... E invece sono convinto che vada cambiato l'approccio: nessuno deve rimetterci".

MA IN FUTURO QUESTO MODELLO DIVENTERA' LA NORMA? - Se si dovesse trovare questo difficile accordo, l'e-book in regalo a chi compra la novità in cartaceo diventerà la norma? "Non credo", risponde Cavallero, ma penso che si arriverà a offrire tre opportunità per gli acquirenti: comprare solo l'e-book o solo la versione cartacea oppure, con un costo lievemente superiore rispetto a quello del libro cartaceo di turno, si potrà avere 'quasi in regalo' anche la versione digitale". 

"OLTRE ALL'E-BOOK, ANDRA' OFFERTO ANCHE L'AUDIO" - Secondo il manager Mondadori nei prossimi mesi questa offerta andrà ulteriormente perfezionata, e dovrà coinvolgere anche l'audio: "Si stanno diffondendo i tablet da 7-8 pollici a prezzo accessibile, e si va dunque verso una diffusione di massa di questi prodotti. Il libro non può competere con il tablet, che offre anche i video. Per combattere in questa lotta impari, a mio avviso va offerta all'utente la possibilità di leggere un e-book, ma anche di ascoltarlo".

OTTOBRE E NOVEMBRE "DISASTROSI" PER IL MERCATO DEGLI E-BOOK, RIPRESA A INIZIO DICEMBRE - Staremo a vedere. Nell'attesa, chiediamo a Cavallero quanto ad oggi "pesano" nel fatturato complessivo del gruppo Mondadori Libri le vendite degli e-book? "Il 4-5%, siamo leggermente sopra la media del mercato. Va però detto che, dopo mesi di costante crescita a doppia cifra, l'ascesa si è bruscamente interrotta a ottobre e novembre. Sono stati due mesi disastrosi, in cui si è tornati ai livelli di un anno fa. E non parlo del gruppo Mondadori, ma dell'intero mercato digitale italiano. Per fortuna in questi primi giorni di dicembre le vendite di e-book sono ripartite". E come mai questa netta flessione? "Semplice. Il consumatore non sa ancora se dovrà pagare l'Imu, e allora 'temporeggia'. Di conseguenza, anche il consumo di e-book rallenta. Quest'ultima settimana abbiamo però registrato una decisa impennata delle vendite, e questo ci lascia ben sperare per una buona campagna natalizia...".

SULL'ACCORDO IN ESCLUSIVA CON KOBO E LA SUCCESSIVA ENTRATA IN GIOCO DELLA FELTRINELLI... - Chiudiamo il colloquio con il  Direttore generale libri del gruppo Mondadori chiedendogli come mai, dopo che proprio un anno fa Mondadori lanciò la partnership  in esclusiva per l'Italia con Kobo, con i suoi 600 punti vendita presenti nel nostro Paese (con tanto di imponente campagna pubblicitaria in rete, in tv e sui giornali), nei mesi scorsi anche Feltrinelli ha stretto un accordo con Kobo, per vendere gli e-reader nella sua catena: "Sì, è vero, l'accordo era di esclusiva. Ma poi abbiamo deciso di coinvolgere altri editori. In questa fare non ha senso accentrare. L'obiettivo di tutti, al contrario, dev'essere allargare il mercato digitale. Ben venga  l'arrivo di Feltrinelli".

 

"Magnifici 101", altri dettagli sull'offerta su InMondadori 

 


Condividi su

Il giornale fatto da voi

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
Il video più apprezzato

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it