A- A+
MediaTech
Social network, è boom ma Google tiene ancora le redini del traffico ai siti

Boom dei social, ma è ancora Google a tenere le redini del traffico ai siti

Social network in crescita ma quando si tratta di portare traffico ai siti web relativi al lusso, è ancora Google a tenere le redini, nonostante i social media continuino a crescere in tale direzione. Lo si apprende dal report “Luxury Brands Online 2018”, redatto da Pmx; nel report vengono analizzati i comportamenti dei consumatori americani durante lo shopping online.

Dai social network deriva solo il 5,9% del traffico

Il 49,7% delle fonti di traffico ai siti web dei marchi di lusso, non solo americani ma mondiali, arriva dai motori di ricerca; oltre il 95% di tale traffico riguarda Google. Da siti di shopping online deriva il 21,4% del traffico – 5,4% dai department store: sul podio Amazon, Macy’s e Ebay. Il 3,3% dei consumatori online giunge su siti di marchi di lusso attraverso i servizi Email. Il dato che lascia sorpresi è quello relativo ai social network, solo il 5,9% del traffico deriva da questi: lo 0,2% da Instagam, il 2,5% da Facebook, l’1,9% da YouTube e lo 0,3% da Reddit. Stupisce che sia Instagram a far approdare ai siti dei marchi di lusso il minor numero di utenti.

Instagram è il social network in pole position per l'engagement

Nel report, poi, vengono confrontati l’apporto al traffico del sito e i tassi di crescita dell’ingaggio social: durante l’ultimo anno i social hanno visto un incremento del 20% dei luxury social media follower. Se, infine, si combinano Instagram, Twitter e Facebook – considerando che la raccolta dati di Pmx prende in considerazione oltre 90 fashion brands – sono oltre 677 milioni i likes e i follower. Lo scorso anno erano 564.

Nello specifico è Instagram a vantare la crescita annua più elevata: 23% e 346 milioni di likes e follower. Il social dedicato alle fotografie si conferma, ancora, uno strumento ottimo per l’engagement: sono oltre 1 miliardo le interazioni con i luxury brands e il 95% della fetta di torta arriva proprio da Instagram.

Dopo la visita al sito web di un marchio di lusso, il 38,9% del campione americano esaminato da Pmx visita un sito dedicato allo shopping, il 17,3% si rivolge ad un motore di ricerca e il 6,5% naviga su Facebook e YouTube. Attualmente le nuove tecnologie puntano a favorire sempre più il passaggio diretto dal social media alla piattaforma e-commerce, e non necessariamente si passa attraverso il sito del brand.

Commenti
    Tags:
    social networksocial mediagoogle
    in evidenza
    Baci bollenti al Grande Fratello Persino in confessionale. LE FOTO

    GF TUTTE LE NEWS E GALLERY

    Baci bollenti al Grande Fratello
    Persino in confessionale. LE FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Royal Family, LE FOTO SEGRETE DI LADY DIANA. Royal Baby e Royal Family NEWS

    Royal Family, LE FOTO SEGRETE DI LADY DIANA. Royal Baby e Royal Family NEWS


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    EICMA FOR KIDS,grande successo di pubblico

    EICMA FOR KIDS,grande successo di pubblico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.