A- A+
Medicina
Alzheimer, combatterlo con la dieta mediterranea: ecco il menù anti-demenza

L’alimentazione é un fattore di rischio modificabile che gioca un ruolo determinante nel prevenire o ritardare l’insorgenza di demenza e nel rallentarne la progressione. E’ quanto è emerso da un recente progetto di ricerca condotto daKorian Italia, leader europeo nella gestione di residenze per la terza e quarta età, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell’Alimentazione e Nutrizione dell’Università degli Studi di Milano*. Condotto all'RSA** Saccardo di Milano da maggio 2015 gennaio 2016 su 35 pazienti affetti da Alzheimer, 20 dei quali inseriti nel gruppo di controllo, il progetto ha coinvolto in prevalenza pazienti donne (55%).

Gli ingredienti del menù anti-Alzheimer

Ai pazienti è stata somministrata una dieta sullo stampo di quella mediterranea con lo scopo di migliorare l’apporto di vitamine e minerali, acidi grassi insaturi e polifenoli, riducendo l’assunzione di grassi saturi di origine animale, zuccheri semplici e sale. Via libera, quindi, aprodotti integralilegumi (fagioli, ceci, fave, lenticchie), frutta e verduracarne biancauova, con una significativa riduzione del consumo di zuccheri semplici e sale. Semaforo verde per pesce azzurro (sgombro, salmone, sarde, alici, aringa), ma anche per frutta secca e semi,frutti rossilegumi, privilegiando nella dieta l’assunzione di prodotti a base di soia, da preferire ai latticini.

“Questo progetto pilota sembra evidenziare che l’insorgenza della demenza è più elevata nelle persone che consumano diete ricche di colesterolo e di carne, di grassi saturi e calorie totali, tutti fattori che giocano un ruolo importante nella formazione delle placche di beta-amiloide e nel danno ossidativo ai neuroni”, ha spiegato Aladar Bruno IanesDirettore Sanitario di Korian Italia. “La dieta simbolo ed auspicio di buona salute e modello di sana alimentazione, è, invece, collegata ad un più lento declino cognitivo e ad una riduzione del rischio di demenza, compresa la malattia di Alzheimer e favorisce il corretto apporto di macronutrienti - carboidrati, grassi, proteine - e di micronutrienti quali potassio, sodio, zinco, acido folico, calcio, selenio, vitamina C, D, E”.

In calo colesterolo LDL, trigliceridi, zinco e rame

20 pazienti sottoposti al regime alimentare controllato hanno registrato significativi miglioramenti nei livelli di vitamina B12 e di omocisteina nell’organismo. In particolare, i soggetti monitorati hanno registrato un aumento del selenio, in grado di interagire nei meccanismi di protezione cellulare dai radicali liberi e nel rafforzamento delle difese immunitarie. Ma non solo: fra i benefici della dieta anche la crescita della vitamina D, un miglioramento del quadro lipidico con la riduzione dei livelli di colesterolo totali e dei trigliceridi ed una diminuzione di zinco e rame, le cui alterazioni nel metabolismo sono associate ad un aumento dello stress ossidativo.

A tavola una coreografia curata in ogni dettaglio

Sottofondo musicaletempi rilassati coinvolgimento del paziente nella preparazione dei cibi, serviti una portata per volta e di preferenza a pezzettini: la regia e l’allestimento di ogni pasto sono stati espressamente pensati per renderlo un momento piacevole. Ma i momenti alimentari devono essere soprattutto funzionali a riattivare le funzioni cognitive dei pazienti e a risvegliarne la memoria affettiva del cibo.

Qualche esempio?

Per non compromettere la sicurezza dell'ospite sono stati scelti bicchieri di plasticatovaglie e tovaglioli, in tinta unita di colore giallo, sono stati utilizzati in contrasto con i piatti azzurri per aiutare i pazienti a distinguere il cibo contenuto nel piatto. Le posate in acciaio sono state preferite per la loro maggior robustezza e sicurezza d’uso per i pazienti.  Infine, il menù ha privilegiato pietanze “finger food” per consentire ai pazienti di alimentarsi in modo autonomo, scegliendo ad ogni pasto cosa mangiare.

 

 

 

Tags:
alzheimer dieta mediterraneaalzheimer cura dieta mediterranea
Loading...
in vetrina
X Factor 2019, Achille Lauro: "Su Anastasio ho sbagliato. Mara Maionchi non mi ascolti più"

X Factor 2019, Achille Lauro: "Su Anastasio ho sbagliato. Mara Maionchi non mi ascolti più"

i più visti
in evidenza
Chiara Ferragni senza reggiseno Nude look intrigante. Le foto

Belen, Giulia de Lellis e... Gallery

Chiara Ferragni senza reggiseno
Nude look intrigante. Le foto


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Al Salone Auto e Moto d’Epoca 2019, la prima volta di Seat

Al Salone Auto e Moto d’Epoca 2019, la prima volta di Seat


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.