A- A+
Medicina
Sigaretta elettronica: chi fuma le e-cig rischia seriamente infarto e ictus

Sigaretta elettronica:  uno studio americano afferma che chi fuma e-cig aumenta fino al 55% la probabilità di infarto e del 34% di ictus - Salute e benessere

La sigaretta elettronica viene spesso vista dai fumatori "tradizionali" come un vizio meno dannoso rispetto alle classiche bionde ma non significa che le e-cig siano meno pericolose o che non possano causare problemi anche piuttosto seri all'organismo. Lo stesso vale per soluzioni ibride come le IQUOS. Un recente studio realizzato dal team guidato da Mohinder Vindhyal della University of Kansas School of Medicine conferma infatti che le sigarette elettroniche possono avere un impatto decisamente negativo sulla salute del cuore.

Sigaretta elettronica: e-cig pericolose per la salute esattamente come le sigarette tradizionali - Salute e benessere

La ricerca è stata presenta al 68esimo meeting scientifico dell'American College of Cardiology e afferma che la sigaretta elettronica può facilmente essere associata a patologie della psiche come depressione ed ansia ma anche alle malattie cardiovascolari. Lo studio ha riguardato 96mila fumatori di e-cig e dall'analisi dei dati clinici è emerso che in questi soggetti la probabilità di soffrire di problemi coronarici aumenta del 25% e addirittura fino al 55% per quanto riguarda l'infarto. Chi utilizza la sigaretta elettronica, poi, ha il 33% di possibilità in più di sperimentare l'esperienza dell'ictus.

Sigaretta elettronica, l'esperto: "A prescindere da come le si usa, le e-cig aumentano i rischi di infarto e ictus" - Salute e benessere

"Fino ad ora non si sapeva molto sugli eventi cardiovascolari relativo all'uso di sigarette elettroniche.  - ha detto Vindhyal - Questi dati sono un vero e proprio campanello dall'allarme e dovrebbero stimolare una maggiore consapevolezza nei confronti delle sigarette elettroniche". Nello studio sono stati considerati anche fattori di rischio come età, sesso, indice di massa corporea, livello di colesterolo, pressione arteriosa e consumo di tabacco. "Non vorrei che nessuno dei miei pazienti e dei miei familiari le fumasse. - continua l'esperto - Abbiamo anche visto che indipendentemente dalla frequenza d'uso, quotidiana o più sporadica, chi le fuma resta sempre a maggior rischio cardiovascolare".

Commenti
    Tags:
    sigaretta elettronicasigarette elettronichee cigecige cig dannisalute e benessereinfartocuorefumofumareinfarto sintomiinfarto fulminanteinfarto cardiacoinfarto causeictusictus sintomiictus ischemico
    in evidenza
    Studenti riproducono il volto di Salvini con 400 foto di migranti

    Cronache

    Studenti riproducono il volto di Salvini con 400 foto di migranti

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello 2019, 3 concorrenti hanno fatto i bagagli. GF 2019 NEWS

    Grande Fratello 2019, 3 concorrenti hanno fatto i bagagli. GF 2019 NEWS


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Fiat 500, arrivano le nuove versioni Star e Rockstar

    Fiat 500, arrivano le nuove versioni Star e Rockstar


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.