A- A+
Milano
L'orgoglio della Regione è l'innovazione, Giornata della ricerca: spettacolo
Giornata della Ricerca di Regione Lombardia


L'orgoglio della Regione è l'innovazione. Giornata della ricerca, che spettacolo

E' un appuntamento ormai imperdibile, maturo, efficace. E' il masterpiece della capacità di Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia, di coinvolgere, fare rete. Ma non solo, la Giornata della Ricerca è ancora di più. Alla sua terza edizione è capace di far ridere, far piangere, emozionare, stupire, istruire. In una parola: far politica vera, senza chiacchiericcio ma con i contenuti e i risultati. A livello di prestigio, si mette in quel ristrettissimo circolo nel quale ci sono la Prima della Scala, l'assemblea di Assolombarda, e poco altro. Come evento di innovazione, non ha rivali.

La location è il Teatro alla Scala, gremito di giovani, di imprenditori, di artisti e innovatori. Si respira cultura, a partire da Raphael Gualazzi che esegue la sua Follia d'Amore. Poi è la volta di Edoardo Zosi, che accarezza un violino prestato dal Museo di Cremona che ha quasi 300 anni affinché suoni una Gavotta di Bach. Salgono sul palco Attilio Fontana e Paolo Veronesi (la giornata cade nel giorno della scomparsa di Umberto Veronesi). "In tre anni questa giornata è diventata un punto di riferimento internazionale - spiega il governatore - Il modello lombardo dobbiamo portarlo avanti con forza. Dobbiamo preservarlo. E anzi, esportarlo nel resto d'Italia. Per questo vogliamo l'autonomia". "Negli ultimi cento anni la vita media è aumentata di 30 anni. Oggi sappiamo che la riduzione dell'apporto calorico aumenta la durata della vita. Ma abbiamo dei problemi. Perché i farmaci sono testati tra i 18 e i 65 anni. E dopo? Non ci sono test. Abbiamo il tema di fornire i servizi agli anziani. E di farli tenere in forma, allenati anche con la mente. Mio padre amava il sudoku, ad esempio. E diceva una frase a cui teneva molto: 'Per le persone anziane il diritto più importante è di avere dei doveri'".

Poi sul palco c'è Fabrizio Sala. E inizia la giornata con i contenuti, e con lo stupore, e con le risate e un po' di commozione. "Ci siamo lasciati che vi preannunciavo una call to action sull'innovazione. Ecco, l'abbiamo fatta. Ed è stata incredibile. Con  un quarto di progetti esteri che hanno deciso di venire in Italia a investire. Pensavamo che il bando avrebbe cubato lo 0,5 per cento del bilancio regionale. Credo che arriveremo all'1 per cento. E' moltissimo. Un terzo dei progetti sono per la life science, in una regione che quest'anno per produzione è la prima in Europa nel settore farmaceutico. Stanno per arrivare innovazioni che vedrete nella vostra vita. Ad esempio, nel giro di 30 mesi ci saranno alcuni prodotti sugli scaffali del supermercato con le etichette digitali che aggiorneranno la data di scadenza in base alle condizioni di conservazione. Costruiremo in Lombardia la più grande stampante 3d del mondo. Fate conto che stamperà dei ponti. Ma non c'è solo questo. Abbiamo sperimentato l'iscrizione agli asili nido in un comune del milanese in via completamente digitale. Dopo la compilazione del modulo la risposta era istantanea, perché tutti i controlli venivano fatti in una frazione di secondo. L'anno prossimo proveremo per le pratiche burocratiche aziendali. E vi annuncio il tema del prossimo anno della giornata della ricerca: la sostenibilità ambientale".

A seguire, è una magia dopo l'altra. Il professor Mancuso che dimostra con alcuni video l'intelligenza delle piante, lasciando a bocca aperta l'uditorio. Gerry Scotti che sale sul palco e fa emozionare tutti con i suoi viaggi, insieme a Fabrizio Sala, alla ricerca dell'innovazione in Lombardia. I premi assegnati, i finanziamenti. L'esperienza di Salvatore Aranzulla, da un piccolo paesino della Sicilia a re del web e abitante di Milano. E ancora, la riflessione con Giacomo Poretti. La giornata è finita. Ma il successo rimane.

fabio.massa@affaritaliani.it

I COMUNICATI UFFICIALI

Rizzoli: "Scuola lombarda è scuola del futuro"

"La scuola lombarda e' la scuola del futuro" ha detto l'assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli intervenendo alla cerimonia di consegna del Premio "Lombardia e' ricerca" oggi alla Scala di Milano. "Noi premiamo gli studenti - ha proseguito - che hanno raggiunto traguardi di eccellenza nel campo della tecnologia e dell'innovazione. La creativita' e' dei giovani". "La motivazione di Regione Lombardia e' nobile - ha concluso - quella di formarli e premiarli per il loro merito. Sono sempre piu' convinta che saranno la nostra forza lavorativa del domani".

Loading...
Commenti
    Tags:
    giornata della ricercaregione lombardiafabrizio sala

    Regione Lombardia Video News









    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Tàscaro -via Sìrtori 6- fa i migliori spritz di Milano. Venerdì 15 con Select
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    AIPB. Al via il primo master in Private Banking & Wealth Management
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    CDA Isagro. Prospettive e indirizzo strategico. Biosolutions e rameici.
    di Paolo Brambilla - Trendiest


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.