A- A+
Politica
Caos Procure, ANM: Grasso si dimette. Poniz nuovo presidente. I VIDEO

Caos Procure, Racanelli si dimette da segretario di Magistratura Indipendente

CAOS PROCURE: RACANELLI (MI), 'MIE DIMISSIONI PRESCINDONO DA QUANTO ACCADUTO'

''Le mie dimissioni prescindono da quanto avvenuto, e lo dimostrano non solo il fatto che queste arrivano in corrispondenza della scadenza naturale del mio mandato, ma anche che tale mia volontà era già stata preannunciata in più sedi''. Così Antonello Racanelli, in una nota , chiarisce le ragioni delle sue dimissioni da segretario di Magistratura indipendente. ''Sul merito della vicenda, posso aggiungere solamente che parlerò dopo aver letto le carte; queste, pur secretate, sono nella disponibilità di alcuni giornali. Poiché ho fiducia nella giustizia e poiché continua a vigere il principio di obbligatorietà della legge penale, auspico che ognuno faccia il suo dovere'', sottolinea.

CAOS PROCURE: RACANELLI (MI), 'PARLAI DELL'ESPOSTO DI FAVA CON PALAMARA E PIGNATONE'

"Posso affermare con certezza che non ho mai parlato con Fava dell'esposto e che ne ho parlato con Palamara come con altri colleghi dell'ufficio, tra cui lo stesso procuratore Pignatone''. Lo precisa in una nota il procuratore aggiunto di Roma, Antonello Racanelli, segretario dimissionario di Magistratura Indipendente "Mi auguro - aggiunge- che sia fatta piena luce sulle numerose vicende che sembrano emergere dalle intercettazioni e che riguardano altri colleghi".

CAOS PROCURE: PONIZ (ANM), 'MI FUORI DA GIUNTA NON E' REGOLAMENTO CONTI''

''Sono dispiaciuto perché abbiamo coltivato a lungo l'idea di una giunta unitaria. Non è un regolamento di conti''. Lo ha detto il presidente dell'Associazione nazionale magistrati, Luca Poniz, riferendosi all'uscita di Magistratura indipendente dalla nuova giunta. ''Dobbiamo avviare una riflessione politica su quanto accaduto. Quando sarà matura saremo felici di ridisegnare la giunta. Quella parte - ha sottolineato- ha diritto di avere voce in questa associazione che è la casa di tutti i magistrati''.

CAOS PROCURE: MI FUORI DA GIUNTA ANM, ENTRA AUTONOMIA&INDIPENDENZA

Autonomia&indipendenza, la corrente di Piercamillo Davigo, entra nella nuova giunta dell'associazione nazionale magistrati, con un rappresentate, mentre esce Magistratura indipendente. Era stata proprio la posizione assunta da Mi nella vicenda che ha coinvolto alcuni togati del Consiglio superiore della magistratura, che avrebbero preso parte a incontri con esponenti politici per discutere di nomine, a mettere in crisi la giunta dell'Associazione. La spaccatura si era creata per la richiesta della corrente ai consiglieri di tornare alle loro funzioni, a fronte della posizione e assunta dall'Anm che invocava le dimissioni. Autonomia&Indipendenza aveva fatto parte della giunta unitaria dell'associazione nata dopo le elezioni del 2016 per un solo anno, durante il quale aveva avuto la presidenza con Piercamillo Davigo.

CAOS PROCURE: PONIZ (ANM), 'RECUPERARE FIDUCIA CITTADINI'

''La magistratura deve recuperare la fiducia dei colleghi e soprattutto dei cittadini. Questa è la nostra prima preoccupazione''. Lo ha detto il neo presidente dell'Anm Luca Poniz.

Poniz (Anm): "Questa e' casa di tutti i magistrati"

Caos Procure, Poniz (Anm): "Magistratura travolta da ondata immeritata, ristabilire fiducia"

CAOS PROCURE: PONIZ (AREA) NUOVO PRESIDENTE ANM

Luca Poniz, di Area, è il nuovo presidente dell'Associazione nazionale magistrati, che ha rinnovato i vertici dopo le dimissioni di Pasquale Grasso. Nella giunta uscente Poniz era il vicepresidente.

CAOS PROCURE: PONIZ (ANM), 'ESISTE PROBLEMA CARRIERISMO'

''C'è un problema di carrierismo che è una delle ragioni della degenerazione cui abbiamo assistito e non è coerente con le nostre funzioni''. Lo ha detto Luca Poniz, presidente dell'Anm, parlando con i cronisti dopo la sua elezione.

Grasso a colleghi Anm: "Vi rispetto piu' di quanto voi rispettate me", e cita Pasolini

Grasso a colleghi Anm vi rispetto piu' di quanto voi rispettate me, e cita Pasolini Il presidente della Associazone Nazionale Magistrati Pasquale Grasso ha rassegnato le proprie dimissioni nel corso del Comitato direttivo centrale al Palazzo di Giustizia. "Vi ho ascoltato tutti, vi comprendo e vi rispetto. Vi rispetto e vi ringrazio. Vi rispetto molto più di quanto abbiate dimostrato di rispettare me. Potrei osservare che le vostre considerazioni hanno deliberatamente trascurato la prospettiva cronologica degli avvenimenti. Potrei dolermi di convenienti fraintendimenti della mia condotta. Non lo farò oltre. Vi ho ascoltato e vi ho compreso e, ovviamente, rassegno le mie dimissioni. Lo faccio serenamente, dicendo no a me stesso nel ricordo di un grande intellettuale italiano del passato che ricordava che i moralisti dicono no agli altri, mentre l'uomo morale dice no a se stesso". Le varie correnti del Cdc hanno contestato la tenuta di Grasso nelle fasi successive all'esplosione del caos procure e lui ha dato seguito alle parole pronunciate ad inizio assemblea. "Rivendico con forza la correttezza e la coerenza della linea di azione, politica, giuridica e morale, che, come presidente dell'Anm, componente di questo comitato direttivo e come magistrato, ho proposto e seguito. se riterrete sarò ancor qui per riaffermare quella linea politica e per testimoniare l'unità della associazione, in caso contrario mi farò da parte, ma senza far ricorso ad un voto che sarebbe divisivo". 

Caos Procure, Grasso si dimette da presidente Anm

Pasquale Grasso si è dimesso dalla presidenza dell'Associazione nazionale magistrati. Lo ha annunciato al comitato direttivo centrale dopo avere ascoltato gli interventi dei rappresentanti dei vari gruppi.

Le posizioni emerse dai vari gruppi hanno preso le distanze dal presidente, il cui comportamento è stato ritenuto troppo timido e non abbastanza netto, e da Magistratura indipendente, che Grasso ha lasciato nei giorni scorsi dopo che l'assemblea della corrente aveva chiesto ai togati del Csm autosospesi, ora dimissionari tranne uno, di tornare a svolgere la propria attività mentre l'Anm ne chiedeva con forza le dimissioni. Angelo Renna di Unicost ha parlato di ''una Caporetto''. Per Area è intervenuto Giovanni Tedesco che ha denunciato la linea tenuta da Mi e ha detto ''siamo pronti a riaccoglierli in giunta quando ci sarà un vero cambiamento''. Francesco Valentini di Autonomia&Indipendenza ha definito la situazione ''catastrofica''. Dal presidente dell'Anm, ha lamentato, ''sono arrivati solo distinguo''. Un richiamo all'unita dell'Anm è arrivato da Stefano Buccini , di Mi, ''data la comune valutazione di assoluta gravità delle condotte contestate disciplinarmente ai togati coinvolti''.

CAOS PROCURE: GRASSO (ANM), 'MIA LINEA SEMPRE CORRETTA E COERENTE

''Rivendico con forza la correttezza e la coerenza della linea di azione, politica, giuridica e morale, che, come presidente dell'Anm componente di questo cdc e come magistrato, ho proposto e seguito''. Lo ha detto il presidente dell'Associazione nazionale magistrati Pasquale Grasso in apertura del comitato direttivo centrale convocato per il rinnovo della giunta dopo la bufera scatenata dall'inchiesta di Perugia. Eventi che Grasso ha definito ''di una gravità senza precedenti''.

''Ripeto quel che ho detto allo scorso cdc: a fronte dell'accaduto l'Anm deve urlare un fermo no. No. Non lo consentiamo. No, non è ammissibile. No, lo combattiamo - ha ammonito Grasso - Noi difendiamo il Consiglio Superiore della Magistratura. Noi difendiamo i magistrati. Che non sono certo le persone che emergono dalle intercettazioni che feriscono il nostro onore giorno dopo giorno''. Ho l'orgoglio di aver tenuto una linea precisa e senza tentennamenti. E rimanendo un magistrato - ha rivendicato il presidente dell'Anm - Invitando tutti a non trasformarci in una bestia cieca in cerca di violenza purificatrice e autoassolutoria. Invitando tutti ad agire e reagire insieme''.

Bufera Procure, Grasso annuncia dimissioni da presidente Anm

Commenti
    Tags:
    caos procuregrasso anmgrasso dimissionigrasso dimissioni anmpasquale grassopasquale grasso dimissioni
    in evidenza
    Cr7 piange in tv per il padre "Non ha visto chi sono diventato"

    Guarda il video dell'intervista

    Cr7 piange in tv per il padre
    "Non ha visto chi sono diventato"

    i più visti
    in vetrina
    Temptation Island Vip 2, una coppia abbandona. Temptation Island Vip 2019 News

    Temptation Island Vip 2, una coppia abbandona. Temptation Island Vip 2019 News


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Michael Lohscheller, CEO di Opel, riceve il premio “Eurostar 2019”

    Michael Lohscheller, CEO di Opel, riceve il premio “Eurostar 2019”


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.