A- A+
PugliaItalia
Xylella, Coldiretti Puglia: 'Fermare il disastro colposo in Salento'

Dati alla mano, Coldiretti Puglia si appresta a fare appello al Ministro per il Sud, Barbara Lezzi, sul fronte Xylella fastidiosa nell’incontro di venerdì prossimo.

Ulivo con Xylella

"Olivicoltori senza reddito da 6 anni, paesaggio desertificato e reso lugubre da milioni di ulivi secchi - denuncia Coldiretti Puglia - frantoi svenduti a pezzi in Grecia, Marocco e Tunisia, 5mila posti di lavoro persi nella filiera dell’olio extravergine di oliva, con un trend che rischia di diventare irreversibile se non si interviene con strumenti adeguati, per affrontare - dopo anni di tempo perduto inutilmente - il ‘disastro colposo’ nel Salento e rilanciare il settore che, nella campagna 2018/2019, ha fatto registrare una delle peggiori annate di sempre". 

Savino Muraglia2

"Al ministro Lezzi - dichiara Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia, ribadiremo l’importanza che i 300 milioni di euro di risorse aggiuntive, oltre ai 70 per il 2019 già stanziati dal CIPE, vadano agli agricoltori e ai frantoiani, che vengano monitorati i percorsi di assegnazione di 150 milioni per il 2020 e di 150 per il 2021. La Xylella fastidiosa ha minato profondamente l’intero tessuto produttivo olivicolo e oleario del Salento, con una perdita progressiva della produzione lorda vendibile, con gli agricoltori che non sanno come comportarsi per realizzare nuovi impianti resistenti e tornare a lavorare e produrre e i frantoi cooperativi, aziendali e industriali che stanno fermando gli impianti con l’equivalente crollo del fatturato e la riduzione del personale impiegato del 90%, oltre al danno stimato per difetto al patrimonio olivetato di 1,2 miliardi di euro, mentre fioccano le multe dei Carabinieri Forestali per ogni minima inadempienza".

Muraglia Coldiretti7

"Per affrontare l’emergenza - ribadisce Coldiretti Puglia - serve una strategia condivisa tra il Ministero all’agricoltura, il Mise, il Ministero per il Sud e del Lavoro per rendere operativo il Piano Centinaio, approvato il 13 febbraio scorso in conferenza stato-regioni per ricostruire la filiera olivicola in provincia di Lecce".

"Bisogna fermare il contagio che sta avanzando inesorabilmente verso nord ad una velocità di più 2 chilometri al mese - esorta Coldiretti Puglia - dopo aver già provocato con 21 milioni di piante infette una strage di ulivi lasciando un panorama spettrale e un danno al patrimonio olivicolo di oltre 1,2 miliardi di euro".

xylella ulivi gruppo

“Serve un cambio di passo - conclude il presidente Muraglia - serve determinazione e responsabilità per non distruggere definitivamente la fabbrica green Italiana che produce oltre il 50% dell’olio made in Italy. E’ arrivata l’ora che le istituzioni riescano a trovare la quadra, con misure precise e definitive, mentre il mondo olivicolo in Salento vive in uno stato di confusione, sconforto, disperazione e abbandono”.

"Dall’autunno 2013, data in cui è stata accertata su un appezzamento di olivo a Gallipoli, la malattia - sottolinea ancora Coldiretti - si è estesa senza che venisse applicata una strategia efficace per fermare il contagio che, dopo aver fatto seccare gli ulivi leccesi, ha intaccato il patrimonio olivicolo di Brindisi e Taranto, con effetti disastrosi sull’ambiente, sull’ambiente, l’economia e sull’occupazione".

(gelormini@affaritaliani.it)

----------------------- 

Pubblicato sul tema: Xylella-Salento, Coldiretti Puglia: 'Dal Marocco acquistano linee frantoi'

                                    Xylella, 30milioni € dalla Regione Puglia per i reimpianti di ulivi

                                    Xylella, Pd a Centinaio: 'Dove sono i decreti attuativi?'

Commenti
    Tags:
    xylella coldiretti puglia salento disastro colposo fermarebarbare lezziministro
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Grazie presidente Conte per appello a responsabilità, competenza e serietà
    di Ernesto Vergani
    Sempre più florido il commercio online: ecco il quadro nazionale
    di Redazione
    Innovazione, stravaganza e cani: cosa accomuna questi tre concetti?
    di Giacomo Tanzi
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.