A- A+
Pillole d'Europa
Nanotecnologie e sicurezza alimentare, norme antiriciclaggio e...
<strong>Virginio Masina, uno dei massimi esperti a livello europeo ed internazionale sulla sicurezza della carne di cavallo</strong>

Pillole d'Europa di Cinzia Boschiero

NANOTECNOLOGIE E SICUREZZA ALIMENTARE, PROGETTI DI MONGOLFIERE, AIUTI ALLA LIBIA, DIRETTIVA NUOVE ANTIRICICLAGGIO DI DENARO IN EU

PER STARE MEGLIO COME CITTADINI EUROPEI E CONOSCERE DIRITTE E TUTTE LE OPPORTUNITA' UTILI - In questa rubrica notizie flash sulle normative europee e internazionali, notizie internazionali ed europee utili e pratiche per la vita di tutti i giorni. E’ attivo un servizio di “A domanda, risposta” su bandi, agevolazioni, finanziamenti europei , borse di studio e di ricerca nazionali, regionali e locali per i lettori di Affaritaliani. Per richieste di informazioni scrivete a cinziaboschiero@gmail.com – oppure alla e-mail: dialogoconleuropa@gmail.com

Domanda: sulla sicurezza alimentare e le nanotecnologie e, visto anche il recente problema delle infezioni causate dal batterio Listeria, come vengono fatti i controlli per difendere noi consumatori in Europa? Matteo Nuceddu

Risposta: si è svolto a Milano un incontro proprio sul tema della sicurezza alimentare in via daverio 7 organizzato dalla Rappresentanza a Milano della Commissione europea. La politica dell'UE per la sicurezza alimentare riguarda l'intero ciclo dalla fattoria alla tavola dei consumatori e punta a garantire la sicurezza dei generi alimentari e dei mangimi; elevati standard di salute e benessere per gli animali e di tutela per le piante; informazioni chiare sull'origine, il contenuto e l'uso degli alimenti. L'UE ha istituito un sistema di allarme rapido (RASFF) per evitare di esporre i consumatori ad alimenti non conformi alla normativa dell'UE. Il sistema rileva anche se gli alimenti contengono sostanze vietate o quantità eccessive di sostanze ad alto rischio, come residui di medicinali veterinari nella carne o di coloranti cancerogeni. Il dott. Massimo Gaudina, Direttore a capo della Rappresentanza a Milano della Commissione europea ha spiegato ai giornalisti presenti le normative comunitarie e il ruolo di EFSA e come vengono attivati gli Alert negli Stati membri dell’Unione europea. Misure speciali sono previste in EU per i settori in cui è giustificata una tutela dei consumatori più specifica: uso di pesticidi, integratori alimentari, coloranti, antibiotici e ormoni; additivi alimentari come conservanti e aromatizzanti; sostanze che entrano in contatto con gli alimenti, come gli imballaggi di plastica; etichettatura di ingredienti che possono causare allergie; indicazioni nutrizionali come "a basso contenuto di grassi" o "ricco di fibre". Per quanto riguarda gli organismi geneticamente modificati, la clonazione e le nanotecnologie (i cosiddetti nuovi prodotti alimentari), la Commissione europea sostiene una innovazione responsabile. Questa pratica garantisce la sicurezza alimentare e incoraggia la crescita economica. E’ stato anche presentato il caso della carne di cavallo, e l’esperto medico veterinario Tiziano Dorotea di Naba Carni SpA e il sig. Virginio Masina hanno spiegato come sia in atto un regime di autocontrollo basato sul sistema HACCP e come nel proprio ciclo produttivo siano adottate tutte le disposizioni previste dalle normative nazionali e comunitarie, comprese tutte le direttive previste dal Pacchetto Igiene e come sia implementato anche lo standard IFS Food; la tracciabilità della carne di cavallo si distingue in tale realtà, a livello internazionale, per l’innovazione e l’iter qualitativo, ha un percorso produttivo dei lotti commercializzati e precisamente con i dati di provenienza, lotto fornitore, lotto interno, data di arrivo, lavorazione, spedizione e linea di confezionamento. La scienza è la base della politica dell'UE per la sicurezza alimentare. L' Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) propone alla Commissione europea e ai paesi dell'UE un parere scientifico indipendente al momento della stesura della legislazione e quando si verificano emergenze alimentari. La Commissione europea adotta un principio precauzionale : interviene immediatamente se gli esperti affermano che esiste perlomeno un pericolo potenziale. Nel 2019 verrà sviluppata una seconda guida vertente sulla valutazione dei rischi per l’ambiente connessi alle richieste di autorizzazione di nanoscienze e nanotecnologie nella filiera degli alimenti umani e animali. La Cisl Medici Lombardia ha presentato diversi dati e progetti innovativi, quali il progetto Educare per la sicurezza alimentare degli anziani sviluppato in Italia e il dott. Danilo Mazzacane, Segretario generale Cisl Medici Lombardia ha spiegato le norme sui nutraceutici e ha ribadito come gli integratori alimentari non siano dei farmaci e come siano necessarie lo stesso però delle indicazioni di utilizzo corretto da parte dei medici in Italia e in Europa per evitarne usi scorretti o abusi di assunzione.

Domanda: ma quanti sono i soldi che l’Unione europea ha dato alla Libia per contrastare l’immigrazione? Patrizia Severi

Risposta: Nel quadro del Fondo fiduciario europeo per l’Africa, sono già stati avviati 6 diversi programmi di sostegno alla Libia, per un totale di 237 milioni di euro. Grazie a questi programmi si stanno riabilitando scuole, ospedali, asili e caserme di polizia. Questi fondi servono anche per formare insegnanti e fornire servizi di base. La scorsa settimana, l’Ue ha sbloccato fondi aggiuntivi per 29 milioni di euro, destinati all’assistenza degli immigrati vulnerabili, in Libia. Sono stati stanziati, quindi, 500 milioni aggiuntivi per il Fondo fiduciario europeo. Il Parlamento europeo è pienamente impegnato nel processo di stabilizzazione della Libia: un mese fa, ha adottato una raccomandazione che definisce un quadro completo d'azione e, lo scorso 23 maggio, una delegazione di deputati europei ha compiuto una prima visita nel Paese nordafricano. In data 9 luglio il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani a conclusione di una Sua visita in loco ha detto “In accordo con il Primo Ministro, Fayiez Serraj, organizzeremo il prossimo 10 ottobre al Parlamento europeo, a Bruxelles, una giornata di lavoro sulla Libia, insieme all’Alto Rappresentante europeo per la Politica estera, Federica Mogherini. Questo incontro riunirà attorno ad uno stesso tavolo tutte le parti interessate ai diversi temi di cooperazione e all’organizzazione delle future elezioni democratiche in Libia. Vogliamo che il voto sia un momento di riconciliazione e di lavoro comune che, partendo dal consolidamento democratico, possa estendersi anche alla stabilizzazione economica e al sostegno alla ricostruzione”.

Domanda: sono un appassionato di mongolfiere, ci sono progetti in Italia e in Europa innovativi e dove posso documentarmi? Può darmi dei dati italiani o europei in merito per favore ? Carlo Tuaresci

Risposta: lo abbiamo chiesto ad uno dei massimi esperti del settore il dott. Marco Majrani, che di recente ha fatto un incontro presso il Politecnico di Milano al Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali ed è autore di ben sette volumi, oltre che organizzatore con suo fratello Alberto Majrani di eventi di aerostatica per appassionati del settore e che sull'argomento ci ha detto "sul tema la Federazione Aerostatica, come tutte le altre federazioni di volo (a motore, paracadutismo, ultraleggero, modellistica, deltaplano ecc.) sono state abolite dall'Aeroclub d'Italia alcuni anni or sono. Di conseguenza, tutte le specialità di volo ora rientrano semplicemente nei singoli Aeroclub e non esiste più un sito dedicato. Ci sono molti siti che affrontano il tema aerostatico, uno dei più belli, anche se gli aggiornamenti non sono tempestivi, è www.aerostati.it. Interessanti anche i siti di Milano Mongolfiere, https://www.milanomongolfiere.com/ e dell'Aeroclub di Mondovì, che è dedicato esclusivamente agli aerostati. Nel libro 'I palloni volanti' può trovare dei dati e per le foto del settore le trova al sito www.photomajrani.it digitando 'mongolfiera' e/o il termine 'aerostatica'. Inoltre periodicamente organizzo con mio fratello ed altri partners il festival del volo. L'evoluzione degli aerostati nel corso della loro storia è sempre stata strettamente legata alla ricerca scientifica, sia civile che militare e alle possibilità di un loro sfruttamento economico. Purtroppo il nostro paese ha tutto per fare dell'aerostatica una attività economica redditizia così come avviene in Germania, in Francia o in Svizzera, tanto per citare alcuni esempi ed invece non sta investendo in merito a sufficienza neanche nella memoria storica". In anni recenti gli aerostati sono stati impiegati anche come mezzi di controllo e di analisi scientifica, ma anche per la ricerca archeologica e naturalistica. Oggigiorno grazie allo sviluppo tecnologico e a nuovi materiali l'impiego dei palloni stratosferici e il futuro degli aerostati sembra orientato a realizzazioni sperimentali, come quella realizzata dalla Altaeros Energies, una società formata da studenti di Harvard e del Mit di Boston, che consente di sfruttare l'energia eolica prodotta dai venti ad alta quota tramite generatori alloggiati in appositi palloni vincolati, a costi inferiori rispetto a quelli delle normali torri eoliche alte solo poche decine di metri, molto più costose e con un impatto ambientale elevato. "L'Italia, dopo la Francia, "dice Marco Majrani," è lo Stato che ha dato il maggiore impulso all'aerostatica soprattutto nel campo dei palloni a gas e dei dirigibili, pensiamo al 1670 con gli studi del gesuita Francesco Lana, universalmente considerato il vero precursore teorico dei principi dell'aerostatica. Ancora prima di lui, ci fu Leonardo da Vinci , primo a comprendere la forza ascensionale dell'aria calda e nel XV secolo ricordiamo Giovanni Da Fontana a cui si deve la prima esauriente descrizione di un pallone ad aria calda frutto dell'idea di un ignoto inventore. Storicamente nei libri si trova scritto che l'invenzione della mongolfiera è dei fratelli Joseph e Etienne Montgolfier, imprenditori cartai francesi, tuttavia il pallone ad aria calda era utilizzato in Cina molti secoli prima. In Italia nel gennaio 1784, a Milano venne pubblicato il Giornale Aerostatico, il primo periodico aeronautico del mondo, che nel primo numero scriveva: "Siamo già quasi giunti al sogno di varcar l'aria come le acque del mare".

Domanda: cosa fa l’Unione europea contro il riciclaggio di denaro? Marica Guspetto

Risposta: è stata pubblicata una quinta direttiva europea antiriciclaggio sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea. Aumenta la cooperazione e lo scambio di informazioni tra le autorità antiriciclaggio e le autorità di vigilanza prudenziale, compresa la Banca centrale europea. La Commissaria per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere, Vĕra Jourová, ha dichiarato: "La 5a direttiva antiriciclaggio renderà più efficiente la lotta al riciclaggio di denaro. È necessario colmare tutte le lacune, perché le lacune presenti in uno Stato membro hanno un impatto su tutti gli altri. Esorto gli Stati membri a tener fede ai loro impegni e ad aggiornare le rispettive norme nazionali quanto prima". Le nuove norme introducono obblighi di trasparenza più rigorosi, anche per il pieno accesso ai registri dei titolari effettivi delle imprese; una maggiore trasparenza dei registri della titolarità effettiva dei trust; e l’interconnessione tra i due registri. Tra i principali miglioramenti figurano: la limitazione dell'uso dei pagamenti anonimi con carte prepagate, comprese le piattaforme di scambio di valute virtuali nell’ambito di applicazione delle norme in materia di antiriciclaggio; l'ampliamento degli obblighi di verifica dei clienti; maggiori controlli sui paesi terzi ad alto rischio e più poteri e una cooperazione più stretta tra le unità di informazione finanziaria nazionali.

Tags:
nanotecnlogie

in evidenza
Da Picasso all'arte islamica in Iran Jaca Book, ecco i libri in uscita

Novità editoriali

Da Picasso all'arte islamica in Iran
Jaca Book, ecco i libri in uscita

i più visti
in vetrina
Diletta Leotta: "Gol dell'anno? Voto Brignoli. E il Contadino cerca moglie..."

Diletta Leotta: "Gol dell'anno? Voto Brignoli. E il Contadino cerca moglie..."

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Rimini Street Food, la prima guida ai cibi di strada, sbarca in televisione

Rimini Street Food, la prima guida ai cibi di strada, sbarca in televisione

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.