I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Il buono, il brutto e il cattivo
Tutti buoni ora nel governo “Cuore”: basta un banchiere per essere credibili

Ci sono tutti ,e tutti felici di sedere nella classe del maestro Perboni/Draghi, e tutti buoni e cattivi miracolosamente riconvertiti ad una irrealistica bontà come neppure il socialista umanitario De Amicis avrebbe mai potuto immaginare. Tra vedette lombarde e piccoli scrivani fiorentini, i cattivi sono rimasti fuori, in castigo come Franti e neppure Eco riuscirà a riabilitarli.  Salvini e Zingaretti si compiacciono tra pacche sulle spalle e “non siamo così distanti”, è il momento della Responsabilità, tà ,tà, tà, tà.

Quello che abbiamo visto in questi giorni non ha niente di italiano, un misterioso senso di serietà, di grisaglie sgualcite e di professori senza “aggiustamenti curriculari”, non ci rappresentano forse, ma ci invitano a guardare all’abisso in cui eravamo caduti e a rivedere la luce di una ineluttabile normalità. Berlusconi twitta, Letta schiatta, Brunetta viene ripescato col televoto, questo governo è oltre il libro Cuore perché è molto meglio del Festival di Sanremo dove ci sono tutti: dal Rapper blasfemo ad Albano, da Elodie ai Ricchi e Poveri, come nella bella tradizione italiana(politica esclusa), tutti gli stili si elidono ma ,il professor Perboni non ha più una “famiglia naturale” ma solo i  tanti ragazzi dei due rami del Parlamento.

Il Professore è tante cose: Garrone, Derossi bello e buono, Franti quando serve, ma soprattutto la maestrina della penna rossa che, più che una piuma, è una stilografica. Guardateli bene tutti sorridenti davanti al galantuomo d’altri tempi, un torinese umbertino senza baffi a manubrio, o se volete un romano pietrificato nelle sale riunioni di palazzo Koch, oppure il criptico super-economista british style. Sembra benevolo ed elegante, sornione come un gatto(ma forse è un giaguaro, o il suo amico) ma tenero perché chi potrà mai contraddirlo, rintuzzarlo sui conti, e su tutto il resto e poi dove? Che non possiede account social, ma vi pare che il processo di beatificazione involontaria non nasca dall’incapacità di guardare alla realtà come se fosse una cosa normale?

Tutti europeisti finalmente , tutti “o Euro o Morte”, il Maestro sa come trattare la Merkel o la Lagarde, e tutti quelli della compagnia di giro che hanno trasformato un organismo politico, la UE in un CdA bancario, senza trovare grandi resistenze concettuali o ideali. Conferme e applausi, Bonino, Calenda e il piccolo scrivano fiorentino che di notte fatica per aiutare la famiglia di Italia Viva, ed oggi è diventato il più bravo del reame, mentre la vedetta lombarda, è diventato un cucciolo con i denti da latte, si accontenterà di quello che gli lasceranno i predatori. Che bella Italia, che grande Italia, ma nessuno si era accorto che bastava mettere  un banchiere nella sala macchine per diventare credibili? Perchè tutti gli altri sono mariuoli?  Stupidi, che hanno preso il diploma di scuola media, e non conoscono neppure la parola master?

Sembrerebbe così, ma attraversando il lago di Tiberiade a piedi , e preparando le parabole verbali, non televisive che pare brutto, solo una al mese(altro che il ciarliero avvocato pugliese),e quella sul figliol prodigo sarà la più condivisa, il nostro maestro Perboni/Draghi non dovrà neppure convincere nessuno, tutti ma proprio tutti hanno giurato fiducia eterna nella buona o cattiva sorte che neppure Giulietta con Romeo.

La Giorgia, resta  fuori, ma solo per aspettare il momento propizio per chiedere perdono, prima di ricevere una brutta nota da far firmare  sul diario, in fondo anche lei è una tenera e poi lo sanno tutti gli italiani che non è facile fare il Franti, neppure per quello originale.

Tanti cari auguri di buona navigazione Professore.

Commenti
    Tags:
    governogoverno draghifiducia a draghi
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Claudio Baglioni compie 70 anni I fan gli dedicano un murales

    Roma

    Claudio Baglioni compie 70 anni
    I fan gli dedicano un murales

    i più visti
    in vetrina
    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter

    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    L 'Abarth 1000 SP degli anni sessanta rinasce sotto forma di una one-off

    L 'Abarth 1000 SP degli anni sessanta rinasce sotto forma di una one-off


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.