A- A+
Costume
Barilla, nuova pasta e nuovo spot con Favino e Salvatores

Il 2014 è stato un anno positivo per il Gruppo Barilla: sia per quanto riguarda il conto economico sia per quanto riguarda i risultati di sostenibilità. Migliorano i risultati rispetto al 2013, anno in cui la strategia “Buono per Te, Buono per il Pianeta” è entrata nel vivo e ha ispirato il piano di sviluppo del Gruppo. Per il secondo anno consecutivo, Barilla oggi presenta insieme il bilancio economico e quello di sostenibilità.

“I risultati del 2014 rappresentano una conferma dell’efficacia della strategia “Buono per Te, Buono per il Pianeta. Nonostante il contesto difficile, l’azienda continua a crescere all’estero e fa meglio della media di mercato in Italia”, ha dichiarato il presidente Guido Barilla. “Nel 2014, la Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition ha consegnato al governo italiano il protocollo di Milano, che ha svolto un ruolo decisivo nell’ispirare la carta di Milano per Expo 2015.”

Risultati economici
A livello di bilancio economico-finanziario, il fatturato del 2014 si è attestato a 3.254 milioni di euro, con una crescita, a parità di perimetro ed escluso l’effetto cambio, del 2% rispetto al 2013. Il margine operativo ricorrente, al lordo degli ammortamenti e delle svalutazioni delle immobilizzazioni materiali e immateriali (EBITDA), ha avuto nel 2014 una incidenza media del 13,1% sul fatturato, rispetto al 12,7% dell’esercizio precedente (427 milioni di euro rispetto ai 409 milioni del 2013). Nel corso del 2014, il Gruppo Barilla ha continuato a investire, dando priorità all’incremento della capacità produttiva e di stoccaggio. La spesa per investimenti del Gruppo Barilla è stata nel 2014 di circa 155 milioni di Euro rispetto a 146 milioni di Euro del 2013. Prosegue la riduzione dell’indebitamento, che passa, a parità di perimetro, da 347 milioni di euro nel 2013 a 250 milioni nel 2014.

I mercati
In Italia, dove l’uscita dalla crisi economica è più lenta rispetto ad altri Paesi, Barilla è riuscita a mantenere le proprie posizioni. I volumi sono cresciuti dell’1%, stesso tasso del 2013. L’Italia rappresenta quasi la metà del fatturato del Gruppo Barilla. I risultati sono stati sostenuti anche dall’affermazione dei nuovi prodotti da forno, come le “Focaccelle”: a meno di un anno dal lancio, sono state acquistate da oltre 4 milioni di persone. Per quanto riguarda l’estero, i volumi crescono del 5% in Europa (esclusa l’Italia), del 4% nelle Americhe e del 6% nella regione Asia, Africa e Australia. Da sottolineare l’ottimo ingresso nel mercato britannico, dove Barilla è entrata in modo strutturato nel 2014. A New York, è stato inaugurato un secondo ristorante Academia Barilla, grazie ai riscontri positivi dopo la prima apertura a fine 2013. “In Italia, in un mercato declinante, riusciamo comunque a registrare volumi in lieve crescita”, ha dichiarato Claudio Colzani, amministratore delegato del Gruppo. “All’estero, nei Paesi considerati strategici per lo sviluppo dell’azienda, quali Brasile e Russia, siamo cresciuti fortemente,- rispettivamente del 50% e del 93%”.

Buono per Te, Buono per il Pianeta
“Buono per Te, Buono per il Pianeta” è il modello del gruppo Barilla per una crescita responsabile: promuovere l’adozione di diete alimentari sostenibili, buone per le persone e per l’ambiente in cui viviamo. Il gruppo ha ridotto del 20% la quantità di CO2 emessa e di consumo di acqua per tonnellata di prodotto dal 2010, migliorando di alcuni punti percentuali i risultati rispetto al 2013. Nel 2014, 33 prodotti sono stati riformulati per migliorare il profilo nutrizionale (30 per riduzione di grassi, 3 per riduzione di sale).

CucinaBarilla
Barilla prosegue nell’innovazione e sta per lanciare “CucinaBarilla”, un sistema composto da un forno “intelligente” e una gamma di kit contenenti ingredienti predosati per preparare in casa pane, pizza, pasta e altri deliziosi piatti con pochi semplici gesti. Il forno riconosce i kit tramite una speciale etichetta tecnologica (RFID) che consente la preparazione nei modi e tempi giusti, assicurando un ottimo risultato con il minimo sforzo. Il progetto è frutto di una partnership tra Barilla, che produce e vende i kit online, e Whirlpool, che produce il forno, in vendita nei canali tradizionali.

LA NUOVA PASTA - A giugno arriverà sugli scaffali italiani la nuova pasta Barilla, una pasta ancora più buona grazie a una semola con più alto contenuto proteico e un’ottimizzazione della geometria del formato e del processo produttivo. La pasta sarà riconoscibile grazie a un nuovo packaging, con una finestra sul fronte della confezione. I formati coinvolti a regime saranno sette: spaghetti, spaghettini, penne, mezze penne, pennette, fusilli, tortiglioni, coprendo circa il 60% della pasta base Barilla. A giugno 2015 nei supermercati saranno disponibili spaghetti e penne. A gennaio 2016 spaghettini, fusilli, mezze penne. Ad aprile 2016 tortiglioni e pennette.

SALVATORES E FAVINO - Per raccontare il piatto simbolo della cucina italiana, Barilla ha scelto un grande attore italiano, Pierfrancesco Favino, sotto la regia del premio Oscar Gabriele Salvatores. La scelta di due grandi artisti italiani riporta il racconto dei prodotti Barilla ai tempi degli spot girati da Federico Fellini negli anni 80 e le interpretazioni di Mina degli anni 60. Saranno storie semplici e quotidiane attraverso le quali vengono evidenziate le caratteristiche del nuovo prodotto. Le riprese sono cominciate il 19 maggio a Parma, nello stabilimento Barilla, dove si trova il più grande pastificio al mondo. La campagna partirà a settembre.

I GRANDI REGISTI BARILLA - Le campagne Barilla hanno avuto tanti grandi registi sia di pubblicità che di cinema italiani e non: l'ultima campagna Barilla è stata girata da Ago Panini; in passato Alessandro D'Alatri, Wim Wenders, mentre per Mulino Bianco hanno girato Luca Guadagnino (primi 2 anni campagna con Antonio Banderas) e Giuseppe Tornatore (anni 90 campagna del Mulino di Chiusdino). Andando più indietro nel passato ricordiamo Federico Fellini che ha girato lo spot di rigatoni e Ridley Scott, che ha firmato per gli spot di Barilla Francia che vedevano come protagonista Gerard Depardieu.

Tags:
barillafavinosalvatorescampagna pubblicitaria
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.