A- A+
Cronache
"A Chiomonte atto di terrorismo". Il pm: 9 anni e mezzo per i No Tav

Nell'aula bunker, i pm Antonio Rinaudo e Andrea Padalino hanno tenuto le requisitorie finali nel processo ai quattro attivisti No Tav accusati di terrorismo per aver preso parte ad un'azione notturna di sabotaggio al cantiere della Maddalena di Chiomonte; accusa per la quale sono in carcere dal 9 dicembre scorso.

Per i quattro, i pm hanno chiesto 9 anni e sei mesi di reclusione senza attenuanti a causa della loro "elevata pericolosita'", a prescindere dal fatto che siano incensurati. La requisitoria e' durata quasi tutta la mattina. I pm hanno tentato di dimostrare come l'azione non fosse improvvisata ma parte di un disegno ben preciso e organizzato.

Tags:
chiomonteterrorismono tav
in evidenza
Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

GUARDA LE FOTO

Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

i più visti
in vetrina
Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico

Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico





casa, immobiliare
motori
Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella

Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.