A- A+
Cronache
Arriva Canary, l'Uber della marijuana

Josiah Tullis e Megh Vakharia, dell’Università di Washington, a Seattle, stanno mettendo a punto l’”Uber” per la marijuana. L’applicazione chiamata “Canary” sarà lanciata alla fine del mese e permetterà di vedersi recapitare a casa l’erba ordinata.

I possessori della medical-marijuana card (cioè accertati pazienti in cura con la marijuana a scopo terapeutico) selezioneranno il tipo di prodotto, il dispensarlo da cui intendono acquistarlo e la quantità desiderata (da 1 a 280 grammi), e un fattorino arriverà presto alla porta di casa.

I due studenti stanno anche facendo colloqui di lavoro con gli autisti “Uber” e “Lyft” che sono intenzionati a collaborare. L’applicazione ha anche un servizio "Munchies", per i clienti che vogliono ordinare normali stuzzichini. Il servizio è disponibile tutti i giorni, 24 ore al giorno.

www.campusreform.org

Tags:
ubermarijuana
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo: torna l’entrata gratuita nei musei della Banca

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo: torna l’entrata gratuita nei musei della Banca





casa, immobiliare
motori
Honda Civic e:HEV: l’ibrida in chiave sportiva

Honda Civic e:HEV: l’ibrida in chiave sportiva


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.