A- A+
Cronache

Le mele marce dovrebbero essere allontanate dalla forze dell’ordine Un’amica mi scrive: “Caro Attilio, non credo sia giusto parlare delle forze dell'ordine sempre e comunque come di picchiatori di professione colpevoli a tutti i costi anche prima di una sentenza di giudizio.....il marcio c'è ovunque ma esistono anche tanti poliziotti che fanno il proprio dovere con coscienza ed etica...e io ne conosco molti...”. Ed io le rispondo: “Carissima amica, sono d’accordo con te che non bisogna generalizzare ed anch’io ho stima in genere verso le forze dell’ordine, e soprattutto verso carabinieri (ne ho conosciuti di gentilissimi). Però di mele marce purtroppo ce ne sono più di quante ne saltino fuori ogni tanto.

E sai quando saltano fuori? Quando esagerano nel picchiare. Le botte e gli insulti e le umiliazioni che non uccidono o non mandano all’ospedale, non vengono fuori, perché nessuno denuncia. Un giovane di mia conoscenza, arrestato per un lieve reato, è stato portato in caserma, fatto spogliare senza che ce ne fosse motivo, gli sono “saltati addosso” (così ha raccontato, vergognandosi un po’), gli hanno puntato la pistola in faccia, non perché dovesse confessare qualcosa, ma solo per “gusto”. Un noto avvocato gli ha consigliato di non denunciare. Ecco le sue parole, suppergiù: “Avviene spesso, ma non ti conviene denunciare... non puoi dimostrare... abiti in una cittadina piccola... ti renderebbero la vita difficile”. Io, ripeto, ho grande stima per poliziotti e carabinieri, ma proprio per questo vorrei che allontanassero dal loro ambiente le mele marce. La stima di tutti sarebbe incondizionata.

di Attilio Doni

Tags:
poliziamelemarce
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.