A- A+
Cronache
Migranti: Viminale, cabina regia Italia-Libia-Niger-Ciad-Mali

Maggiore controllo dei confini marittimi e terrestri, nascita di una "Task force" ad alto livello delle forze di sicurezza, aiuti alle economie locali, nuovi campi di accoglienza per migranti irregolari con il coinvolgimento di Oim e Unhcr. Sono i punti chiave condivisi nella seconda riunione della "Cabina di regia" dei ministri dell'Interno di Italia, Ciad, Libia, Mali e Niger svoltasi stamane al Viminale. Nell'occasione, i ministri hanno anche espresso "soddisfazione" per l'agenda del Vertice di Parigi di oggi che puo' "costituire l'inizio di un nuovo rapporto tra Europa e Africa".

I ministri - rende noto il Viminale - hanno ribadito la necessita' di "rafforzare la capacita' di controllo dei confini marittimi e terrestri attraverso l'attivazione di meccanismi a supporto della formazione e dell'operativita' delle guardie di frontiera", convenendo che "per l'azione di contrasto al terrorismo e ai trafficanti sia indispensabile rafforzare le istituzioni statuali di ogni singolo Paese". Constatati "i progressi realizzati in particolare dalle autorita' libiche, segnatamente dalla guardia costiera, nel salvataggio di vite umane a mare e nel contrasto ai trafficanti di esseri umani", i ministri "hanno ribadito il sostegno all'accordo di pace tra le tribu' del sud della Libia e riaffermato l'importanza di sostenere la Libia nella creazione di una guardia di frontiera".

Ribadita anche "la necessita' di effettuare ogni sforzo utile a sostenere ogni iniziativa in favore dello sviluppo di una economia locale che sia alternativa a quella collegata ai traffici illeciti: i ministri hanno richiamato gli esiti della riunione che si e' svolta a Roma il 26 agosto al Viminale tra il ministro dell'Interno Marco Minniti, il ministro dell'Interno libico Aref Khoja ed i sindaci delle municipalita' libiche al fine di individuare dei progetti di sviluppo ed i relativi possibili canali di finanziamento, attraverso un vero e proprio organico piano di investimento che possa avvalersi anche dei fondi del Trust Fund dell'Ue per l'Africa". E' stato altresi "concordato di allargare a Ciad, Niger e Mali il dialogo con le autorita' municipali al fine di favorire lo sviluppo di economie alternative" e di costituire "una 'Task Force' ad alto livello delle forze di sicurezza che si riunira' a breve a Roma al fine di accrescere la cooperazione tra i Paesi membri della Cabina di regia".

Ultimo punto, "la necessita' di un maggiore coinvolgimento di Oim e Unhcr con l'obiettivo di realizzare in Niger e Ciad e di migliorare in Libia i centri di accoglienza per migranti irregolari, coerentemente con il proprio impianto legislativo, con l'obiettivo di uniformarli agli standard umanitari internazionali e di implementare con il sostegno finanziario e tecnico dell'Ue le politiche di rimpatrio volontario assistito con azioni concrete tese a convincere i Paesi di origine a collaborare a questo sforzo".

Tags:
migrantiviminalecabina regia migrantimigranti libia
Loading...
in vetrina
Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

i più visti
in evidenza
Smart working, soft skills Ripensare il lavoro post-Covid

Il rigoletto

Smart working, soft skills
Ripensare il lavoro post-Covid


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive

Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.