A- A+
Cronache
Orrore in Galles, uomo ucciso mentre mangiava cadavere donna
polizia inglese

Orrore in Galles, dove la polizia ha ucciso un uomo sorpreso mentre tentava di mangiare il cadavere di una donna. Gli agenti erano intervenuti dopo una chiamata che segnalava un incidente nella camera di un ostello, il Sirhowy Arms, ad Argoed, un villaggio nella tranquilla Welsh Valley, nel Galles del sud, 260 chilometri a ovest di Londra.

L'uomo, 34 anni, è deceduto dopo essere stato colpito con una pistola Taser. Secondo testimoni che alloggiavano nell'ostello, l'uomo era salito in camera insieme alla donna. Il personale della struttura, che ospita anche persone senza fissa dimora, ha avvertito la polizia quando l'uomo, nonostante i ripetuti solleciti, si e' rifiutato di aprire la porta.

Tags:
gallescannibale
in evidenza
Autunno freddo (senza gas) e quindi caldo (come negli anni '70)? Scoprilo alla Piazza di Affari!

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

Autunno freddo (senza gas) e quindi caldo (come negli anni '70)? Scoprilo alla Piazza di Affari!


in vetrina
Scatti d'Affari Scali ferroviari, quasi ultimati i lavori per la stazione Tibaldi a Milano

Scatti d'Affari
Scali ferroviari, quasi ultimati i lavori per la stazione Tibaldi a Milano





casa, immobiliare
motori
Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22

Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.