A- A+
Cronache
Picchiato e obbligato a girare nudo in casa: famiglia a processo per schiavitù

Picchiato e costretto a girare nudo per casa: moglie e figlio a processo per riduzione in schiavitù

Ha dell'incredibile il racconto fatto da un 70enne del grossetano, che ha ammesso di esser stato picchiato, offeso e costretto a girare nudo per casa dalla moglie e dal figlio 21enne. Oltre che obbligato ad inginocchiarsi e chiedere "perdono". 

La donna, già condannata nel 2016 a 1 anno, 9 mesi e 10 giorni per gli stessi reati nei confronti del marito, e il ragazzo sono accusati di maltrattamenti e lesioni personali. Oggi al tribunale di Grosseto si è svolto l'interrogatorio di garanzia di fronte al giudice per le indagini preliminari Marco Mezzaluna. La moglie, difesa dall'avvocato Tommaso Galletti, si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Il figlio, difeso da Adriano Galli, ha invece ammesso ogni responsabilità. Davanti al giudice avrebbe affermato "di vergognarsi di aver fatto quelle cose. Ho sbagliato e sono pentito", riferendo che gli episodi sarebbero stati causati da un periodo "di forte stress, dovuto anche al contratto in scadenza e al dover lasciare la casa in Maremma".

LEGGI ANCHE: Violenta una senzatetto disabile in tenda: arrestato a Milano 32enne somalo

Sono stati i vicini di casa della famiglia, che viveva in un appartamento nella zona nord della provincia di Grosseto, ad avvertire i carabinieri. L'uomo ha sempre negato di essere vittima di maltrattamenti, anche in presenza dei militari, chiamati più volte sul posto.

Nel provvedimento notificato lo scorso 4 maggio, il gip, su richiesta del pm Giampaolo Melchionna, ha definito i rapporti familiari come "rapporti che si reggevano su soprusi, vessazioni e sopraffazioni". I militari, dopo una lunga indagine, avevano portato alla luce l'inferno a cui l'uomo doveva sottostare quotidianamente. La famiglia, che si era trasferita a Biella da qualche mese, ha ricevuto la notifica dell'ordinanza del giudice Mezzaluna che prevede l'allontanamento di moglie e figlio dalla casa di famiglia.

LEGGI ANCHE: Foggia, la moglie del killer: "Telecamere in casa, in passato molestò Gessica"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
anzianofamiliarinudopicchiatoprocessoschiavitù
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."





motori
Free2move rilancia la gestione delle flotte commerciali

Free2move rilancia la gestione delle flotte commerciali

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.