A- A+
Cronache
Strage del Mottarone, revocati i domiciliari a Gabriele Tadini

Mottarone, revocati i domiciliari a Gabriele Tadini: torna libero, era l'unico sottoposto a custodia cautelare

Gabriele Tadini, arrestato nell'inchiesta sulla tragedia del Mottarone torna libero. Lo ha deciso il gip di Verbania Elena Ceriotti rilevando l'"imminente scadenza dei termini di custodia cautelare della fase delle indagini, ancora in atto data la complessità delle operazioni peritali in corso" che dovranno far luce sulle cause dell'incidente in cui il 23 maggio scorso hanno perso la vita 14 persone.

Il capo servizio della funivia del Mottarone, assistito dall'avvocato Marcello Perillo, era stato arrestato lo scorso 29 maggio dopo aver confessato di aver lasciato inseriti i forchettoni che impediscono ai freni di entrare in funzione in caso di emergenza. Una pratica che spiega perché la cabina numero 3 è precipitata, ma non perché quel giorno la fune si è spezzata. Tadini oltre che di omicidio colposo plurimo è accusato di non aver segnato nell'apposito registro le anomalie del sistema frenante. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    gabriele tadinistrage mottarone
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"





    casa, immobiliare
    motori
    ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

    ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.