A- A+
Cronache
Veglia 20 anni la tomba della moglie, ora è morto

Sua moglie muore in seguito a un intervento. E' il 1993. Da quel momento Rocky Abalsamo non lascia più l'amata compagna. Ha vegliato per venti lunghi anni la sua tomba. Tutti i giorni, al caldo e al freddo. Lui si è sempre seduto lì di fianco alla sua lapide nel cimitero di Boston, aprendo la sua sedia blu e se necessario l'ombrello. In tanti si erano affezionati a lui e gli portavano bevande calde e del cibo. Ora Rocky è morto e ha raggiunto la sua amata. La figlia: "Ha preso troppo freddo in tutti questi anni, Ho provato a dirgli che non stava bene, ma lui non ha mai voluto lasciare la tomba di mamma".

Lo scorso 22 gennaio all'età di 97 anni Rocky è morto raggiungendo la sua Julia nella tomba accanto. Ogni mattina salutava Julia dicendole: "Eccomi, sono qui", apriva la sua sedia blu e stava con la moglie. Non mangiava, né andava in bagno per rispetto del luogo e la notte cospargeva di briciole la tomba in modo che gli scoiattoli potessero farle compagnia quando lui non c'era.

Tags:
torockytomba
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium

DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.