A- A+
Economia
Doris (Mediolanum): "Risparmiatori, con i Pir guadagniamo e rilanciamo le pmi"

Attenzione, attenzione: Ennio Doris, il banchiere di Mediolanum che di investimenti e risparmi s'intende, punta sulla borsa. Sul listino principale ma anche sullo Star e sul piccolo Aim. Il canale sono i Pir, i piani di investimento a forte esenzione fiscale introdotti dal governo in dicembre per stimolare gli investimenti su piccole e medie imprese quotate. Doris con la sua Mediolanum fiuta il business e vi si lancia. "Il governo pensa di muovere 2 milioni? Noi con Mediolanum pensiamo di fare anche meglio".

E per spiegare agli investitori la convenienza e l'opportunità di investire in fondi Pir e stimolarli a investire avvia una sorta di road show in tutte le province italiane in partnership con le locali associazioni industriali. La prima uscita a Bergamo, la sera di giovedi, con una conferenza e una cena Da Vittorio, davanti a industriali della zona, affiancato da testimonial come il padrone di casa Francesco Cerea, uno dei fratelli del pluristellato e famoso ristorante bergamasco, Roberto Panseri, consigliere delegato della Despe, azienda della demolizione che sponsorizza l'Atalanta e soprattutto Paolo Pizzarotti, il leader dell'omonimo colosso delle costruzioni. Affaritaliani.it era l'unico giornale presente. Ecco foto,video e un'intervista esclusiva a Ennio Doris.

intervista ennio doris

Il quale, con la consueta competenza e affabilità comunicativa, ripete anche in video l'invito a sottoscrivere con 30 mila euro per 5 anni questi fondi. E spiega: "Sono risparmi che indirizziamo sull'economia reale, che possono creare l'auspicata svolta, consentendo alle imprese quotate di ricapitalizzarsi e di trovare così risorse per nuovi investimenti". E aggiunge: "Ci sono 1300 miliardi di risparmio fermi sui conti corrente, nel nostro paese. Se solo ne muovessimo 50 verso la borsa sarebbe straordinario". E infine: "Il governo ha previsto di spostare 2 milioni. Ebbene solo noi di Mediolanum pensiamo di farne di piu'".

roadshow mediolanum

Ma i mercati chiedono stabilità politica. E Doris, amico e socio di Silvio Berlusconi, è ritenuto uno di quelli che nei momenti chiave non fa mancare all'ex premier i suoi inviti alla prudenza."Certamente", dice il banchiere. "I mercati chiedono stabilità e responsabilita' a tutti i politici". E il suo amico Berlusconi cosa farà? "Ha dimostrato di avere grande responsabilità". Di più non voglio dire".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
borsaennio dorismediolanumpicroadshow mediolanum





in evidenza
Ferragni e il giallo sull'addio del manager Damato: "Si è separata dal suo secondo marito"

MediaTech

Ferragni e il giallo sull'addio del manager Damato: "Si è separata dal suo secondo marito"


motori
ADAC Opel Electric Rally Cup: leadership verde nei rally europei

ADAC Opel Electric Rally Cup: leadership verde nei rally europei

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.