A- A+
Economia
Fincantieri, Bono: "Servono 6000 persone. I giovani preferiscono fare i rider"

"Nei prossimi 2-3 anni abbiamo bisogno di 5-6mila persone, non so dove andare a trovarle". Lo ha detto Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri, in occasione di un convegno della Cisl. "Non troviamo gente che venga a lavorare da noi". "Sento parlare tanto di lavoro , crescita, infrastrutture, porti, autostrade e aeroporti... e penso che noi fra un pò di tempo avremo più università che laureati, più porti che navi, più aeroporti che passeggeri", ha detto ancora Bono.

"Questi sono gli sprechi del paese: vogliamo tutto ma vogliamo che lo facciano gli altri", ha concluso criticando anche il sindacato responsabile di "un appiattimento generalizzato: non posso pagare un saldatore come un magazziniere, lo dovrei pagare come un ingegnere e invece no”.  Bono ha poi meglio spiegato che il gruppo cerca prevalentemente carpentieri, saldatori, mestieri che non e' piu' cosi' facile trovare in Italia.

"Abbiamo lavoro per 10 anni e cresciamo ad un ritmo del 10% ma sembra che i giovani abbiano perso la voglia di lavorare. D'altra parte - ha proseguito -, se uno si accontenta di fare il rider a 500/600 euro... Da noi un lavoratore medio prende 1600 euro: purtroppo mi sembra che abbiamo su questo cambiato cultura.Abbiamo dei cantieri in Romania e prendiamo i lavoratori dal Vietnam, ma anche li' prima o poi finiranno". "Il lavoro - ha concluso Bono - e' sempre dignita’”.

Commenti
    Tags:
    fincantieribono fincantierilavoro fincantierigiuseppe bono
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Mascherine "creative" Ecco quelle calabresi

    Coronavirus vissuto con ironia

    Mascherine "creative"
    Ecco quelle calabresi


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Covid-19, Fase 2 - Mercedes-Benz Truck Italia: è importante recuperare fiducia

    Covid-19, Fase 2 - Mercedes-Benz Truck Italia: è importante recuperare fiducia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.