A- A+
Economia


 

Vittorio Grilli (2)

Fitch? Ha tutte le ragioni per downgradare l'Italia. Almeno per il ministro dell'Economia italiano Vittorio Grilli. Commentando la decisione dell'agenzia di rating, il numero uno del Tesoro ha spiegato infatti che l'abbassamento del giudizio sul merito di credito del nostro Paese "non puo essere giudicato sorprendente" visto il rallentamento dell'economia, e "il clima di incertezza politica non aiuta".

"Mi aspetto nei prossimi giorni chiarezza sulle scelte di governo - ha aggiunto il tecnico - ci vogliono decisioni e governi in grado di prenderle. L'Italia sarà in grado di prendere misure anche in termini politici in breve tempo". Nel frattempo, però, Via XX Settembre  "cercherà di fare di tutto per mettere in sicurezza l'Italia. Il percorso tracciato è quello che ritengo indispensabile seguire e il Paese l'Italia saprà dare nei tempi giusti i chiarimenti politici necessari".

Intanto la prossima settimana, in questo clima d'incertezza, l'Italia dovrà andare sul mercato per rinnovare il debito in scadenza, collocando Btp. Aste che però non preoccupano Grilli. "Sono fiducioso" sull'esito delle aste di titoli di Stato in programma la prossima settimana, ha aggiunto poi l'economista. "Noi le proponiamo con grande attenzione - ha detto - sono fiducioso come sempre del buon andamento". Per quanto riguarda la riapertura dei mercati lunedì, spiega che "negli ultimi anni l'impatto dei giudizi delle agenzie sui mercati nono sono stati molto forti. Spesso più che guardare avanti prendevano atto di situazioni gia' presenti e consolidate sui mercati".

Ieri sera, Fitch ha annunciato di aver tagliato il rating sovrano dell'Italia da 'A-' a 'Bbb+', con outlook negativo. La decisione è stata presa, spiega una nota di Fitch, per "i risultati inconcludenti delle elezioni del 24-25 febbraio". Le quale "rendono improbabile la formazione nelle prossime settimane di un nuovo governo". Inoltre, nota Fitch, "l'aumento dell'incertezza politica e il possibile stallo sulle riforme strutturali costituiscono un ulteriore shock per l'economia reale nel bel mezzo di una profonda recessione".

Fitch ha sottolineato poi che la recessione in corso in Italia "è una delle più profonde d'Europa" e potrebbe aggravarsi ulteriormente a causa "dell'inatteso calo dell'occupazione e gli indicatori di fiducia che continuano a essere deboli". L'agenzia ha previsto che il debito pubblico del paese tocchera' il picco quest'anno giungendo al 130% del Pil, una revisione al ribasso rispetto alla precedente stima del 125%, mentre il Pil si contrarra' dell'1,8%. Il rating dell'Italia resta comunque 'investment grade', e Fitch rileva inoltre come si tratti di un'economia "relativamente prosperosa e diversificata" con "moderati livelli di indebitamento privato". Roma, aggiunge Fitch, ha inoltre fatto progressi considerevoli nel campo del consolidamento fiscale, con un rapporto deficit/Pil destinato ad attestarsi al 2,5% quest'anno.

Tags:
fitchgrilli
i più visti
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi


casa, immobiliare
motori
smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce

smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.