A- A+
Economia
Generali fa 2,1 miliardi di utile netto adjusted nel 2014. Dividendo più ricco

Generali ha archiviato il 2014 con un utile netto di 1,670 miliardi di euro, in calo rispetto agli 1,915 miliardi del 2013. Il dato, informa una nota, risente di oneri non ricorrenti per 400 milioni di euro derivanti dalla vendita di Bsi e dalla svalutazione di Ingosstrakh ed è inferiore alle attese degli analisti. L'utile netto adjusted ammonta a 2,1 miliardi di euro. Alla prossima assemblea verra' proposta la distribuzione di un dividendo di 0,60 euro per azione, contro gli 0,45 euro precedenti. Il pay out ratio sale dal 36,6% al 55,9%.

Generali "ha completato il processo di trasformazione e abbiamo raggiunto con un anno di anticipo i target annunciati nel gennaio 2013", ha commentato il group Ceo Mario Greco. "Grazie a questo piano di turnaround abbiamo generato 18 miliardi di euro di valore per i nostri azionisti e confidiamo di continuare a creare valore anche in futuro. Oggi, Generali e' focalizzata sul proprio core business assicurativo; piu' disciplinata nella gestione del proprio patrimonio e del proprio capitale; piu' semplice e trasparente nella governance e con una presenza geografica semplificata". La performance finanziaria nell'ultimo anno, ha concluso "nonostante una difficolta' di mercato senza precedenti, riflette l'impegno di tutte le nostre persone a mantenere le promesse fatte a clienti e stakeholders. Generali non e' mai stata cosi' solida e pronta ad affrontare le sfide nei mercati in cui e' presente. A maggio presenteremo la nuova fase della nostra strategia, che aprira' un nuovo capitolo della storia di Generali".

Per la definizione della multa che gli Stati Uniti commineranno a Generali in relazione a Bsi "dovremmo essere ai passi finali. Speriamo di chiudere definitivamente entro questo mese", ha assicurato poi il manager durante la conference call. "Abbiamo messo delle riserve in bilancio - ha aggiunto - ma non vogliamo dare altri dettagli".

Tornando ai  numeri, il Leone ha realizzato nel 2014 una raccolta premi di 70,43 miliardi di euro, in crescita del 7,7% sul 2013, con un risultato operativo di 4,508 miliardi (+10,8%). Nel segmento vita i premi salgono dell'11,2% a 49,813 miliardi di euro, con un risultato operativo di 2,9 miliardi (+15,2%). Nel segmento danni i premi sono stabili a 20,617 miliardi (+0,2%), con un risultato operativo di 1,831 miliardi (+13,1%). Il combined ratio scende di 1,8 punti a 93,8%. Il gruppo ha superato con un anno di anticipo il target principale di redditivita' al 2015, segnando un Roe operativo del 13,2%, contro un target del 13% per il 2015. Nel 2013 era dell'11,7%. Rafforzata anche la posizione patrimoniale, con un indice Solvency I del 164%, rispetto al target 2015 del 160%.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
generalibilancio generalimario grecodividendopiazza affari
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.