A- A+
Economia
Madia: "Prepensionamenti nella Pa per favorire i giovani"

L'idea del Governo e' quella di incentivare prepensionamenti nella p.a. per favorire i giovani. Lo ha detto il Ministro della Funzione Pubblica Marianna Madia, secondo cui la 'ricetta' potrebbe essere quella di "una sana mobilita' obbligatoria".

Per quanto riguarda il numero degli esuberi, il Ministro si e' limitato a dire che 85 mila e' "un numero e una terminologia assolutamente sbagliati e distorti anche rispetto al piano Cottarelli". "L'idea sara' quella di provare ad avere uscite, anche con prepensionamenti", ha spiegato aggiungendo che in questo modo si aiuterebbero i giovani "ad entrare nella p.a.". Il Ministro ha aggiunto: "Io penso a una sana mobilita' obbligatoria, laddove il rispetto e' quello del diritto del lavoratore, laddove non ci siano degli ostacoli burocratici".

Quanto al tetto agli stipendi, quello previsto per i manager "è tarato su quello del primo presidente della Corte di Cassazione, io - ha detto il ministro - ho già fatto una circolare dove, tra l'altro, esplicito che in questo tetto, facendo riferimento ad una norma del governo Letta, debbano essere accumulati anche tutti i trattamenti pensionistici compresi i vitalizi. Quindi penso che nel pubblico ci debbano essere delle regole per non eccedere".

Il ministro ha precisato in seguito che si sta andando avanti "con una proposta che arriverà in un progetto complessivo sulla Pubblica amministrazione in cui si parlerà anche di accesso, formazione e incarichi a termine".

Inoltre, Madia ha detto che "vista anche la situazione del paese ci potrà essere un contributo di solidarietà che non dovrà riguardare solo i dirigenti ma dovrà partire dalla politica, anche se non c'è una impostazione sanzionatoria".

Quanto alla retribuzione dell'ad di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti, di cui si è parlato nei giorni scorsi, il ministro ha risposto: "Trovo sia sbagliato, per l'importanza del tema, metterci a discutere della singola persona. Questa polemiche non ci fa intraprendere la strada migliore par affrontare il problema".

Infine, sul coinvolgimento dei sindacati nella riforma della Pa, Madia ha spiegato che non è obbligatorio. "Non è detto - ha affermato il ministro - che ci saranno dei tavoli, perché abbiamo tempi molto stretti. Può anche darsi - ha aggiunto il ministro sull'eventualità di una trattativa - ma non per forza".

Tags:
marianna madiapaprepensionamentisindacati
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’

Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.