A- A+
Economia
Petrolio e oro boom dopo l'attacco saudita in Yemen

Nel corso delle notte e' decollato il prezzo del petrolio dopo l'inizio, a mezzanotte, dell'intervento armato in Yemen, guidato dall'Arabia Saudita (il maggiore produttore Opec) contro i ribelli sciiti Houthi.

Il Brent, il greggio del Mare del Nord, che dopo l'una era cresciuto dello 0,7%, dopo le 4 ha registrato un impennata di oltre il 4% (2,4 dollari in piu' rispetto la chiusura delle contrattazioni) a 58,59 dollari al barile. Il West Texas Intermediate (quello americano) inizialmente cresciuto dell'1%, registra un aumento del 4,3% (2,2 dollari) a 51,42 dollari al barile.

Stedsso dicorso per l'oro.  Il prezzo del metallo giallo sale dell'1% sopra quota 1.200 dollari, dopo i massicci attacchi della coalizione a guida saudita e sulla scia dell'indebolimento del dollaro. L'oro avanza a 1.207,40 dollari l'oncia.

Tags:
petroliooroyemenarabia sauditaprezzo greggiotitoli oil
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’

Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.