A- A+
Spettacoli
Oscar 2019: nomination, Lady Gaga sfida Glenn Close. E Spike Lee...
Lady Gaga (foto Lapresse)

Oscar 2019, testa a testa tra "Roma" e "La favorita": 10 nomination per loro. Lady Gaga sfida Glenn Close

Sono state rese note dal Samuel Goldwyn Theater di Los Angeles le nomination degli Oscar 2019, che saranno consegnate il 24 febbraio. L'annuncio delle nomination per le 24 categorie degli Oscar e' stato letto dagli attori Kumail Nanjiani e Tracee Ellis Ross. Ecco le categorie piu' 'pesanti' annunciate oggi.   

OSCAR 2019 TUTTE LE NOMINATION

Miglior regista: Spike Lee ("BlacKkKlansman"), Paweł Pawlikowski ("Cold War"), Yorgos Lanthimos ("La favorita"), Alfonso Cuaron ("Roma"), Adam Mckay ("Vice")

Miglior attrice protagonista: Yalitza Aparicio ("Roma"), Glenn Close ("The Wife"), Olivia Colman ("La favorita"), Lady Gaga ("A Star Is Born"), Melissa McCarthy ("Can You Ever Forgive Me?")

Miglior attore protagonista: Christian Bale ("Vice"), Breadly Cooper ("A Star Is Born"), Willem Dafoe ("At Eternity’s Gate"), Rami Malek ("Bohemian Rhapsody"), Viggo Mortensen ("Green Book")

Miglior attrice non protagonista: Amy Adams ("Vice"), Marina De Tavira ("Roma"), Regina King ("If Beale Street Could Talk"), Emma Stone ("La favorita"), Rachel Weisz ("La favorita")

Miglior attore non protagonista: Mahershala Ali ("Green book"), Adam Driver ("BlacKkKlansman"), Sam Elliott ("A Star Is Born"), Richard E. Grant ("Can You Ever Forgive Me?"), Sam Rockwell ("Vice")

Miglior sceneggiatura originale: "La favorita", "First Reformed", "Green Book", "Roma", "Vice"

Miglior sceneggiatura non originale: "The Ballad of Buster Scruggs", "BlacKkKlansman", "Can You Ever Forgive Me?", "If Beale Street Could Talk", "A Star Is Born"

Migliore canzone: All The Stars ("Black panther"), I’ll Fight ("Rbg"), The Place Where The Lost Things Go ("Mary Poppins Returns"), Shallow ("A Star Is Born"), When A Cowboy Trades His Spurs For Wings ("The Ballad of Buster Scruggs")

Miglior film d’animazione: "Gli Incredibili 2", "Isle of dogs", "Mirai", "Ralph  spacca internet", "Spider-Man: un nuovo universo"

Miglior film straniero: "Capernaum" (Libano), "Cold War" (Polonia), "Never Look Away" (Germania), "Roma" (Messico), "Shoplifters" (Giappone)

Miglior trucco: "Border", "Mary Queen of Scots", "Vice"

Migliori effetti speciali: "Avengers: Infinity War, "Christopher Robin", "First Man", "Ready Player One", "Solo: A Star Wars Story"Miglior fotografia: "Cold War", "La favorita", "Never Look Away", "Roma", "A StarI Is Born"

Miglior scenografia: "Black Panther", "La favorita", "First Man", "Mary Poppins Returns", "Roma"

Miglior montaggio sonoro: "Black Panther", "Bohemian Rhapsody", "First Man", "A Quiet Place", "Roma".

Miglior sonoro: "Black Panther", "Bohemian Rhapsody", "First Man", "Roma", "A Star Is Born"

Migliori costumi: "The Ballad of Buster Scruggs" (Mary Zophres), "Black Panther" (Ruth Carter), "La favorita" (Sandy Powell), "Mary Poppins Returns" (Sandy Powell), "Mary Queen of Scots" (Alexandra Byrne)

Migliore colonna sonora: "Black Panther", "BlacKkKlansman", "If Beale Street Could Talk", "Isle of Dogs", "Mary Poppins Returns"

Miglior cortometraggio: "Detainment", "Fauve", "Marguerite", "Mother, Skin"

Miglior cortometraggio d’animazione: Animal Behaviour, Bao, Late afternoon, One small step, Weekends

Miglior documentario: "Free Solo", "Hale County This Morning", "This evening", "Minding The Gap", "Of Fathers and Sons", "Rgb"

Miglior cortometraggio documentario: "Black Sheep", "End Game", "Lifeboat", "A Night At The Garden", "Period. End Of The Sentence"

Oscar 2019 nomination: Lady Gaga, nel mondo del cinema e' nata una star

Come nasce una stella lo sa bene Lady Gaga, nominata per 'miglior attrice' agli Oscar 2019 (oltre che per 'Shallow', miglior canzone originale) per 'A Star Is Born'.   Prima l'insicurezza, poi la provocazione e infine il caos del successo. La carriera della cantante statunitense puo' essere racchiusa in questi passaggi, seppur riduttivi. Ma il suo percorso artistico l'avra' senza dubbio aiutata nell'ultimo film di cui e' protagonista: 'A star is born'.   La sua performance e' stata riconosciuta da tutti, pubblico e critica, come una delle migliori viste sul grande schermo nel 2018. A testimoniare cio' non solo il botteghino, ma le numerose candidature ottenute: 'migliore attrice' in un film drammatico ai Golden Globe, ai Satellite Award, agli Screen Actors Guild Award e ora agli Academy Awards.   Stefani Joanne Angelina Germanotta, in arte Lady Gaga, e' una cantautrice statunitense che, dal suo esordio nel 2008 con l'album 'The Fame', ha venduto globalmente 28 milioni di album e oltre 157 milioni di singoli. Alla sua carriera da cantante, Gaga vuole ora accompagnare quella da attrice. Lady Germanotta ha gia' dimostrato le sue doti recitando in alcune produzioni televisive, come 'American Horror Story: Hotel' e 'American Horror Story: Roanoke', e facendo alcune apparizioni in qualche film, come 'Machete Kills' e 'Sin City - Una donna per cui uccidere'. A 'Star Is Born' segna pero' il suo debutto come attrice protagonista e rappresenta la prova d'attrice piu' importante per Lady Gaga.

Oscar 2019: 'A Star Is Born', remake da nomination dopo 80 anni

Alla fine la nomination agli Oscar per 'A Star Is Born' e' arrivata, confermando il film come uno dei favoriti di questa edizione. Un bel successo per l'attore Bradley Cooper, al suo debutto come regista. Un film che segna anche la prova di recitazione piu' importante della carriera della cantante Lady Gaga.   La pellicola, inserita dall'American Film Institute tra i dieci migliori film del 2018, e' un remake del film 'E' nata una stella', diretto nel 1937 da William A. Wellman. 'A Star Is Born' del 1937 era poi stato ripreso in due film musical, uno del 1954 e l'altro del 1976.   Jackson Main (Cooper) e' un musicista di successo, ma la sua carriera sta tramontando. Proprio in questa sua fase della vita, si innamora della squattrinata artista Ally (Lady Gaga), che ha da poco abbandonato il suo sogno di diventare una gran cantante. Sara' Jack a convincerla a rimettersi in gioco, ma il successo della carriera di Ally si riflettera' sulla relazione tra i due e sui problemi irrisolti del musicista.   Tutte le canzoni del film sono state scritte principalmente da Lady Gaga con la collaborazione di Bradley Cooper e sono state registrate dal vivo, senza sovra-incisioni. La colonna sonora, pubblicata il 5 ottobre 2018, si compone di 34 tracce e ha raggiunto la prima posizione in classifica in diversi paesi, tra cui, ovviamente, gli Stati Uniti. Il pezzo che ha appassionato tutti gli spettatori fin da subito e' stato 'Shallow': non a caso ha vinto il Golden Globe come miglior canzone ed e' candidata all'Oscar come canzone originale.   Il film e' uscito nelle sale statunitensi il 5 ottobre 2018, mentre in quelle italiane l'11 dello stesso mese. Nel suo weekend di apertura, 'A Star Is Born' ha incassato 42,6 milioni di dollari negli Usa, posizionandosi come secondo migliore esordio della settimana dopo 'Venom'. Anche in Italia il film e' un successo, incassando 1,7 milioni di euro nel primo fine settimana. A gennaio 2019, il film ha incassato piu' di 400 milioni di dollari a livello mondiale.

Oscar 2019: 'Bohemian Rhapsody', omaggio ai Queen da nomination

Dopo settimane d'attesa, sono state rivelate le nomination per gli Academy Awards 2019 e il film 'Bohemian Rhapsody' ha ottenuto la tanto agognata candidatura come miglior film (oltre che miglior attore protagonista, Rami Malek). E' stato il film piu' visto in Italia in tutto il 2018 incassando oltre 26 milioni di euro e gia' nel titolo porta il nome della canzone piu' ascoltata in streaming nel XX secolo. 'Bohemian Rhapsody', il film sui Queen e sulla vita del loro storico frontman, Freddie Mercury, e' stato la rivelazione della stagione cinematografica. Un traguardo certificato anche dal successo ai Golden Globe 2019, dove si e' aggiudicato due statuette: quella di 'Best Motion Picture - Drama' e quella di 'miglior attore' in un film drammatico, consegnata al protagonista Rami Malek.   Per mesi, prima della sua uscita al cinema, 'Bohemian Rhapsody' ha fatto discutere di se': la pellicola, diretta da Bryan Singer, fin dalla vigilia aveva tutti i contorni di un colossal. A confermarlo il fatto che in poche settimane il film sia diventato anche il biopic musicale che ha incassato di piu' nella storia del cinema. Il tema principale su cui ruota il film e' la ricerca della propria identita'. Un argomento su cui si e' basata anche tutta la vita del protagonista, Freddie Mercury. Non solo la vita pubblica, musicale, da icona leggendaria del cantante e della sua band, dunque, ma anche il lato umano, quello piu' sconosciuto. E soprattutto piu' fragile.

Oscar 2019: 10 nomination per 'Roma', anche per film e regia

Con le nomination per gli Oscar 2019, arriva la conferma della forza del film 'Roma' scritto e diretto da Alfonso Cuaro'n, vincitore del Leone d'oro alla 75esima Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Il film, che ha anche conquistato il Golden Globe come miglior film straniero, e' stato selezionato per rappresentare il Messico ai premi Oscar 2019 nella stessa categoria. E ha conquistato la nomination insieme ad altre 9, tra cui quelle ancor piu' prestigiose come miglior film e miglior regia.   Il film e' ambientato nel Messico del 1970 e prende il nome da Roma, un quartiere in cui vive la classe medioborghese di Citta' del Messico. La pellicola racconta un periodo di grande instabilita' economica e politica che ha interessato il Paese negli anni Settanta. Protagonista della pellicola e' Cleo, la domestica di una famiglia borghese che si occupa di marito, moglie, nonna, quattro figli e di un cane. La domestica e' di origine indiana, a differenza della famiglia presso cui lavora che discende invece dagli spagnoli e interagisce solo con gli americani di alto rango presenti in citta'. Cleo e' piu' che una domestica: e' una tuttofare deve occuparsi di ogni singolo bisogno dei membri della famiglia.   Alfonso Cuaron e' riuscito a raccontare nel suo film le contraddizioni del Messico degli anni Settanta, in cui il benessere ostentato dalle classi piu' agiate si scontra con la condizione di schiavitu' in cui sono costretti a vivere i piu' poveri, condannati dalla nascita ai lavori piu' umili. Sullo sfondo, le tensioni sociali che hanno interessato il paese in quegli anni e che eromperanno nel corso del film, mentre i politici cercano frettolosamente di adeguare il loro messaggio e le loro agende alla nuova situazione per non perdere consensi.

Oscar 2019: 'Green Book', un'amicizia nell'America razzista

Dopo la vittoria ai Golden Globe come 'migliore commedia', per 'Green Book' arriva anche la nomination agli Oscar 2019. Il film finora ha ricevuto numerosi riconoscimenti: uno dei piu' importanti e' stato quello dell'American Film Institute che l'ha inserito tra le dieci 'migliori pellicole' dell'anno. Mahershala Ali, inoltre, ha conquistato il Golden Globe come 'miglior attore' non protagonista e la nomination all'Oscar. Con lui e' candidato per miglior attore protagonista Viggo Mortensen.   La pellicola, diretta da Peter Farrelly, e' stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi il 21 novembre 2018, mentre in Italia arrivera' nelle sale il 31 gennaio 2019. Il regista, fratello di Bobby Farrelly, e' noto per aver firmato altre pellicole molto celebri. Tra queste 'Scemo & piu' scemo' e la commedia sentimentale con protagonisti Cameron Diaz e Ben Stiller, 'Tutti pazzi per Mary'.   La storia e' ambientata a New York, negli anni Sessanta. Tony Lip (Viggo Mortensen) e' un buttafuori italo-americano che viene ingaggiato da Donald Shirley (Ali), celebre e raffinato pianista di jazz, come suo autista. L'artista deve recarsi nel sud del Paese per un tour e, nel viaggio, oltre a Lip si affida al libro 'The Negro Motorist Green Book', una guida in cui sono segnalati motel, ristoranti e pompe di benzina dove gli afroamericani non sono discriminati.   Inizia, cosi', l'avventura per i due protagonisti. Un percorso di due mesi che li portera' a conoscersi profondamente seppur con qualche diverbio. La storia e' ispirata a due personaggi realmente esistiti: Don Shirley, musicista che si e' spento nel 2013, e Tony Lip, l'attore conosciuto per l'interpretazione del boss Carmine Lupertazzi nella serie televisiva 'I Soprano', nonche' figlio dello sceneggiatore Nick Vallelonga. (AGI) Tpi/Val

Commenti
    Tags:
    oscar 2019oscar 2019 nominationspike leelady gaga
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

    Lady Icardi da sogno

    Wanda Nara, giungla "bollente"
    Foto che lasciano a bocca aperta

    i più visti
    in vetrina
    Belen: "Sono sparita dai social, è vero, ma c'è un motivo: sono gelosa"

    Belen: "Sono sparita dai social, è vero, ma c'è un motivo: sono gelosa"


    casa, immobiliare
    motori
    Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

    Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.