A- A+
Spettacoli
Stephen King difende Woody Allen su Twitter: "Palpable bitchery"

Difesa con gaffe da parte di Stephen King sulla vicenda che coinvolge Woody Allen. Lo scrittore americano su Twitter ha deciso di prendere le parti dell'amico regista accusato di violenza sessuale dalla figlia Dylan Farrow. La giovane donna di 28 anni, in una lettera aperta pubblicata sul New York Times, che ha immediatamente aperto il caso, ha detto che suo padre avrebbe abusato di lei quando aveva sette anni.

Ma King non ci crede e cinguetta: "Sono perplesso, non voglio credere che sia vero". Solo che poi aggiunge di ravvisare nella faccenda un elemento di "palpable bitchery". Apriti cielo: il termine bitchery infatti può essere tradotto con "malignità", solo che in inglese il significato è un po' più pesante.

stephen king tweet 500
 

Immediata la reazione indignata dei suoi followers, che ha indotto il re del brivido a scusarsi. "Un buon numero di persone hanno creduto che io volessi dare della prostituta a Dylan Farrow o Mia Farrow (o a entrambe)", ha scritto. "Non era mia intenzione, ma la conclusione da parte di alcuni lettori è comprensibile visto che ho utilizzato una parola sbagliata".

E poi ha aggiunto, dando la colpa alla sua scarsa dimestichezza con Twitter: "Non ho alcuna opinione sulle accuse. Spero non siano vere. Ho probabilmente usato la parola sbagliata. Sono ancora in fase di apprendimento di questa roba. Un po 'di indulgenza, per favore".

 

Tags:
stephen kingwoody allentwitter
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.