A- A+
Esteri
Grecia, al via la tassa su gioco d'azzardo e vino

Il costo attorno al mondo del gioco d'azzardo e del vino in Grecia salira' nel 2016. Dalle nuove entrate il governo di Atene spera di ricavare circa 400 milioni di euro grazie agli aumenti fiscali, in particolare 350 milioni di euro dal gioco d'azzardo e circa 55 milioni dalla consumo interno di vino. Secondo una circolare pubblicata nella gazzetta di governo dal segretariato generale delle Entrate pubbliche, le nuove tasse sul gioco d'azzardo e sul vino entreranno in vigore il primo gennaio 2016. Queste due imposte erano gia' state precedentemente annunciate come alternative all'introduzione dell'iva al 23 per cento sull'istruzione privata. Le misure erano state inserite in un pacchetto di provvedimenti che il governo aveva presentato al parlamento a novembre per ottenere il via libera dai creditori internazionali alla trance da 2 miliardi di euro.

Tags:
tsipras
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.