A- A+
Esteri
Kiev manda i soldati nell'est per affrontare le milizie filorusse

Al via nell'est dell'Ucraina l'operazione antiterrorismo annunciata dal governo di Kiev per fermare l'escalation separatista. I soldati hanno attaccato un campo aereo militare a Kramatorsk e secondo fonti locali citate dall'agenzia Ria Novosti ci sono dei feriti, forse anche dei morti. Una colonna formata da 10 carri armati, 10 mezzi blindati per il trasporto di truppe e sette pullman pieni di uomini delle forze speciali ucraine sta raggiungendo la citta' orientale ucraina di Slaviansk, dove uomini armati filorussi hanno occupato gli edifici governativi. L'operazione rischia di complicare il dialogo perseguito dal premier Arseniy Yatsenyuk, che lunedi' aveva aperto ai separatisti, offrendo loro negoziati e un contributo alla riforma della Costituzione che tuteli i loro interessi. Un'offerta valutata positivamente dal ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, che da Pechino l'ha definita "un passo nella giusta direzione, anche se molto tardivo".

Il capo della diplomazia russa ha pero' rinnovato le accuse al governo di Kiev di procedere a colpi di "minacce e ultimatum". La replica gli e' venuta dallo stesso Turchynov, a detta del quale il Cremlino mantiene "piani brutali", con l'obiettivo di "incendiare non soltanto Donetsk e la sua regione ma tutto il sud e tutto l'est, da Kharkiv a Odessa". Ma oggi Putin ha smentito nuovamente con forza il dispiegamento di soldati russi.

Per giovedi' e' in programma il vertice a quattro di Ginevra che dovrebbe vedere riuniti intorno a un tavolo i capi delle diplomazie della stessa Kiev, di Mosca, degli Stati Uniti e dell'Unione Europea: un appuntamento destinato a restare in bilico fino all'ultimo, anche perche' le autorita' ucraine considerano i blitz dei secessionisti un "pretesto" per far saltare i negoziati.

Sul terreno la situazione resta quanto mai incandescente: in particolare a Slaviansk, un centinaio di chilometri a nord di Donetsk, dove le locali milizie russofone di auto-difesa hanno denunciato che la citta' sarebbe circondata e in procinto di subire un assalto. A loro dire a lanciarlo potrebbero essere non gli uomini delle forze speciali regolari, bensi' attivisti di 'Pravy Sektor', la formazione dell'estrema destra ultra-nazionalistica chiamata anche Settore Destro. Il ministro degli Esteri britannico, William Hague, ha accusato Mosca di aver "spinto deliberatamente l'Ucraina sull'orlo dell'abisso" creando "un rischio ancora maggiore di uno scontro armato".

Tags:
kievsoldatirussia
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.