A- A+
Esteri
Re Carlo III inizia dai tagli: cento lavoratori a rischio licenziamento

Carlo III: lettera ai dipendenti della Clarence House, posto lavoro a rischio 

Un centinaio di dipendenti del Re Carlo alla Clarence House, ufficio privato dell'ex Principe di Galles, rischiano di perdere il loro lavoro: lo hanno saputo con una lettera, ricevuta proprio mentre stavano lavorando alla elevazione dell'ex principe dopo la morte della madre, regina Elisabetta II.

Lo rende noto il Guardian, che ha visto la lettera. Fra i dipendenti che potrebbero essere livenziati, alcuni lavorano alla Clarence House da decenni; si tratta di segretari privati, impiegati dell'ufficio finanziario, di quello della comunicazione e del personale domestico. Hanno ricevuto la lettera firmata dal principale aiuto del Re, Sir Clive Alderton, durante la cerimonia di commemorazione alla cattedrale di St Giles, due giorni fa a Edimburgo.      

"Tutto il personale ha lavorato fino a tardi ogni notte da giovedì, per poi ricevere questa notizia. La gente era visibilmente scossa", ha dichiarato una fonte al Guardian

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    re carlo iii





    in evidenza
    Annalisa a Le Iene canta il singolo di Sanremo "Sinceramente" e fa impazzire il pubblico

    Guarda il video

    Annalisa a Le Iene canta il singolo di Sanremo "Sinceramente" e fa impazzire il pubblico

    
    in vetrina
    Affari in Rete

    Affari in Rete


    motori
    Opel Astra Sports Tourer Electric: La compagna ideale per ogni viaggio

    Opel Astra Sports Tourer Electric: La compagna ideale per ogni viaggio

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.