A- A+
Esteri
Studente senza mascherina ucciso da agente di polizia

Uno studente è stato ucciso a Kinshasa da un poliziotto che gli contestava di non indossare una mascherina mentre registrava un video, lo riferiscono testimoni e media locali.

"Il nostro compagno Honore' Shama, della facolta' di letteratura dell'Universita' di Kinshasa, stava girando un video come parte di un laboratorio. Un poliziotto gli ha chiesto di indossare la mascherina", ha raccontato Patient Odia, un compagno presente all'incidente, "ma nonostante le sue spiegazioni e dopo aver mostrato la mascherina, il poliziotto, arrabbiato per il fatto che stava aspettando di ricevere denaro, lo ha accusato di opporre resistenza e gli ha sparato a distanza ravvicinata", ha aggiunto.

Altre testimonianze sono state raccolte anche dalla radio Top Congo, che ha un grande seguito nella RDC, e da diversi media online. Indossare una mascherina e' obbligatorio in Congo, pena una multa di 10.000 franchi congolesi (5 dollari). Ma a Kinshasa, i poliziotti sono spesso accusati di molestare i fermati e intascare i soldi delle multe illegalemente senza rilasciare ricevute. 

Commenti
    Tags:
    congomascherina





    in evidenza
    Affari in rete

    Guarda la gallery

    Affari in rete

    
    in vetrina
    Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO

    Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO


    motori
    Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

    Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.