A- A+
Esteri

L'attivista Femen tunisina Amina Sboui e' uscita dal carcere di Sousse, a sud di Tunisi, ed e' stata immortalata mentre fa il segno della vittoria dai suoi sostenitori che hanno diffuso la foto su internet. "E' con la sua famiglia", ha detto Ghazi Mrabet, l'avvocato della giovane arrestata il 19 maggio con l'accusa di comportamento immorale e divenuta il simbolo della protesta laica contro l'integralismo islamico. L'attivista, nota tra l'altro per aver diffuso on-line foto di se stessa a seno scoperto per protestare contro la morale islamica, era stata arrestata a Kairouan, nel nord del Paese, per aver tracciato la parola 'Femen' sul muro di un cimitero, allo scopo di contestare una prevista riunione annuale, non autorizzata dal governo, del gruppo salafita 'Ansar al-Shariah'. Altre tre componenti del gruppo femminista, due cittadine francesi e una tedesca, erano finite a loro volta alla sbarra per aver manifestato in topless a favore della compagna: condannate a quattro mesi di reclusione, erano poi state liberate e rimpatriate a forza.

Tags:
amina
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.