A- A+
Esteri
Usa, ucciso in Somalia un capo dell'Isis. Morto per errore blitz andato storto
Bandiera Isis

Usa, durante un raid in Somalia è stato ucciso uno dei leader dell'Isis Bilal al-Sudani

Durante un raid Usa in Somalia, ieri (26 gennaio) è stato ucciso uno dei leader dell'Isis, Bilal al-Sudani, assieme ad altre 10 persone legate all'organizzazione terroristica. Lo ha detto sapere il ministro della Difesa Lloyd Austin, precisando che l'operazione era stata decisa dal presidente Usa Joe Biden già da alcuni mesi e non ha provocato vittime civili nè fra i militari americani.

 

Chi era Bilal al-Sudani e perché doveva essere catturato e non ucciso

Bilal al-Sudani, il leader dell'Isis ucciso in un raid Usa in Somalia, doveva essere catturato. "Era stato deciso che la cattura fosse l'opzione migliore per ottenere quante più informazioni possibili dall'operazione", ha spiegato ai cronisti un alto funzionario della casa Bianca, ma "la risposta delle forze nemiche ha portato alla sua morte" e a quella di "una decina di persone" legate all'organizzazione terroristica.

"Al-Sudani era responsabile di incoraggiare la crescente presenza del gruppo dello Stato islamico in Africa e di finanziare le sue operazioni in tutto il mondo, compreso l'Afghanistan", ha sottolineato in una nota il segretario alla Difesa Lloyd Austin. Il blitz, preparato per "diversi mesi", non ha causato vittime nè tra la popolazione civile nè tra i militari americani: il via libera del presidente Joe Biden è arrivato questa settimana, dopo le consultazioni con i massimi funzionari della difesa e dell'intelligence.

"Il presidente ha detto molto chiaramente che siamo impegnati a trovare ed eliminare tutte le minacce terroristiche contro gli Stati Uniti e contro il popolo americano, ovunque si trovino, anche nei luoghi più remoti", ha affermato un altro funzionario. L'esercito statunitense, che ha una base a Gibuti, conduce operazioni in Somalia da diversi anni, in collaborazione con l'esercito regolare locale e per conto del governo. Si tratta principalmente di attacchi aerei contro gli islamisti radicali Shebab, legati ad Al-Qaeda, effettuati da fuori, ma conduce anche operazioni di terra, tra le due e le quattro all'anno. Lo scorso agosto, il leader di Al-Qaeda, Ayman al-Zawahiri, è stato ucciso in Afghanistan proprio da un attacco di droni americani.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bilal al-sudaniisissomaliausa





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


in vetrina
Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni

Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni


motori
DS Automobiles celebra 10 Anni in Italia con la serie speciale EDIT10N LIMITÉ

DS Automobiles celebra 10 Anni in Italia con la serie speciale EDIT10N LIMITÉ

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.