Roma, 29 set. (Labitalia) - "Adottare soluzioni efficaci per contrastare il fenomeno delle morti sul lavoro è una priorità non più rinviabile. E' indispensabile una reale ed effettiva collaborazione tra tutti le istituzioni competenti per dare concretezza ai primi impegni assunti nel corso dell’incontro tra il presidente Draghi e le organizzazioni sindacali". Lo dice all'Adnkronos/Labitalia Franco Bettoni, presidente dell'Inail. "Per contrastare il fenomeno degli infortuni sul lavoro - sostiene - è giusto intensificare controlli e sanzioni, mirare ad un valido coinvolgimento delle Regioni e delle Asl, ma occorre soprattutto attuare politiche di prevenzione incisive e l’Inail, come sempre, è a completa disposizione sia per la progettazione che per l’esecuzione di ogni iniziativa reputata utile". "In linea - avverte Btetoni - con quanto affermato dal ministro Orlando, l’Inail può sicuramente ricoprire un ruolo attivo nella definizione di un Piano straordinario che vada ad analizzare le cause che provocano gli incidenti mortali, tenendo in considerazione le peculiarità di ogni settore produttivo e i rischi presenti nelle diverse attività". "Le dinamiche - sottolinea - che portano a questi drammatici eventi devono essere oggetto di studio nell’ottica di individuare interventi di prevenzione mirati"."Inail - assicura il presidente dell'Istituto - continuerà ad impegnarsi per individuare maggiori risorse per potenziare la funzione di prevenzione e assicurativa dell’Istituto, consolidando la sinergia con istituzioni, parti sociali, enti e organismi del settore, con l’obiettivo di garantire un miglior soddisfacimento delle tutele dei lavoratori e delle loro famiglie e rispondere alle esigenze delle imprese lungo una traiettoria virtuosa di crescita in sicurezza".

in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

i più visti
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.