Roma, 16 lug. (Labitalia) - Il protocollo d’intesa siglato con Sistema Impresa per l’adozione del Mog in materia di salute e sicurezza da parte delle Pmi del terziario figura tra le prassi virtuose segnalate dalla relazione annuale dell'Inail, presentata nei giorni scorsi. "L’azione congiunta di Sistema Impresa e Inail - commenta il presidente nazionale di SI, Berlino Tazza - ha consentito di migliorare i livelli di sicurezza nel settore terziario contribuendo a colmare una lacuna molto grave. Oggi le Pmi hanno a disposizione l’opportunità di ridurre con efficacia i rischi e gli infortuni tutelando al meglio le aziende e i dipendenti che ne fanno parte. La stretta, prolungata e proficua collaborazione con Inail dimostra che le punte più avanzate delle organizzazioni datoriali italiane sono pronte ad affrontare il tema della sicurezza in modo innovativo e aperto alla sperimentazione condividendo logiche e strumenti nell’interesse di tutti gli attori coinvolti"."Ringrazio personalmente - sottolinea - il presidente Franco Bettoni e il direttore generale Giuseppe Lucibello per l’opportunità che ci è stata concessa e che Sistema Impresa non ha mancato di cogliere con pragmatismo e lungimiranza. Ora intendiamo dare seguito alla relazione costruttiva con Inail raggiungendo nuovi traguardi finalizzati a rendere il mercato del lavoro più inclusivo e sicuro". Il Mog promosso da Sistema Impresa e dal sindacato dei lavoratori Confsal ha visto fin dall’inizio protagonisti gli enti bilaterali condivisi dalle parti sociali, a partire dal Fondo Formazienda che si è assunto il compito strategico di garantire la sostenibilità della formazione sul fronte aziendale e, in coerenza con il protocollo d’intesa, ha inserito tra le finalità delle proprie iniziative di finanziamento la promozione dei piani formativi propedeutici all’adozione dei Mog da parte delle Pmi del settore terziario. "Abbiamo dato seguito - dichiara Rossella Spada, direttore di Formazienda, che riunisce 111mila imprese per 775mila lavoratori e ha emanato nel 2020 tre bandi per un totale di 9 milioni di euro - all’impegno delle nostre parti sociali che hanno voluto dare un segnale concorde e molto significativo per rendere più sicuri i processi di creazione del valore nel settore terziario". "Ci siamo fatti carico della responsabilità di rendere praticabile il percorso coinvolgendo le risorse umane delle Pmi e fornendo un contributo concreto perché le nuove prassi possano essere diffuse e applicate nel modo più capillare possibile tutelando al meglio i lavoratori e le aziende", conclude.

in evidenza
L'ironia del web colpisce ancora Stavolta nel mirino c'è Di Maio

Costume

L'ironia del web colpisce ancora
Stavolta nel mirino c'è Di Maio

in vetrina
Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news

Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news

motori
Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico

Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Sinaptica conferma il trend di ripresa della produzione industriale italiana
Paolo Brambilla - Trendiest
Si metta in lockdown chi ha paura e può vivere senza lavorare
Giampaolo Giorgio Berni Ferretti presenta il suo libro MILANOVENTUNOPUNTOZERO
Paolo Brambilla - Trendiest

I sondaggi di AI

Emergenza coronavirus, pensi che ci sarà un nuovo lockdown in autunno?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.