A- A+
Marketing
Publicis cambia tutto: organizzazione in 4 hub

Rivoluzione doveva essere rivoluzione è stata. Publicis cambia la sua organizzazione interna. Un passo che arriva dopo diversi esercizi non proprio soddisfacenti. Il gruppo definisce la nuova struttura “più flessibile ed efficiente”, con l'obiettivo di creare una maggiore sinergia tra le agenzie di casa.

Publicis sarà organizzato in 4 “solutions hub”: Publicis Communications (guidato dal ceo Arthur Sadoun), Publicis Media (Steve King), Publicis.Sapient(Alan Herrick) e Publicis Healthcare (Nick Colucci).

“L'impatto dell'innovazione e delle nuove tecnologie impatta su ogni settore. E Publicis non fa eccezione”. Così ha affermato Maurice Lévy in un messaggio diffuso di YouTube. Una conferma esplicita del fatto che anche un gigante è chiamato a trasformarsi o rischi di cadere.

Non si tratta solo di una organizzazione in comparti, ma di una nuova alberatura del potere, nel quale le agenzie riporteranno non più a Lévy ma ai ceo degli hub. Uno stadio intermedio verso il pensionamento del grande capo, previsto tra due anni.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
publicismaurice levyadv
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

i più visti
motori
Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022

Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.