A- A+
MediaTech

La Atari, la societa' creatrice di videogiochi di successo come Asteroids, e' finita in bancarotta e ha chiesto la protezione contro i creditori - cui deve 21 milioni di euro - in base all'art. 11 della legge fallimentare Usa. Nel 2000 la società era diventata francese.

Atari e' stata per una generazione intera di adolescenti negli anni '70 e '80 sinonimo di ore passate davanti ad uno schermo a giocare - al bar, piu' che a casa - invece che sui libri a studiare. La societa', che  sviluppava, pubblicava e distribuiva giochi per tutte le maggiori console e personal computer, era una delle piu' grandi case di pubblicazione negli Stati Uniti: vi lavoro' anche un giovane Steve Jobs, a meta' degli anni '70, prima di fondare Apple con Steve Wozniak.

Atari pong 1Da Pong ad Asteroids, i mitici videogame AtariGuarda la gallery

Fu una pioniera nei giochi arcade, nelle console domestiche e nei personal computer, e il suo dominio in quelle aree la resero la piu' grande forza nell'industria dell'intrattenimento elettronico dagli inizi fino alla meta' degli anni ottanta. Il marchio e' stato anche usato varie volte dalla Atari Games, una differente compagnia che si e' staccata nel 1984. Sin dai primi tempi delle macchine a gettone, l'Atari e' stata responsabile del successo delle console domestiche come l'Atari 2600 (VCS), ha prodotto una serie di computer a otto bit (Atari 400 & 800), ha preso parte alla rivoluzione dei computer a 16 bit con l'Atari ST, ha costruito la rivoluzionaria (per i suoi tempi) console Atari Jaguar a 64 bit e ha lanciato la prima console portatile a colori, la Atari Lynx.

Fondata negli Stati Uniti nel 1972 da Nolan Bushnell e Ted Dabney, all'Atari si puo' attribuire l'inizio dell'industria videoludica con Pong, la cui versione domestica si connetteva ad un televisore. Bushnell vendette Atari alla Warner Communications nel 1976 per circa 28-32 milioni di dollari, usando parte del denaro per comprare la Folgers Mansion. Ha lasciato la divisione nel 1979. Durante il periodo della Warner, Atari raggiunse il suo piu' grande successo, vendendo milioni di console Atari 2600. Al suo apice, Atari contribuiva per un terzo alle entrate annuali della Warner e divenne la compagnia con lo sviluppo piu' veloce nella storia degli Stati Uniti (all'epoca).

Negli anni '90 il declino, di fronte all'avanzata di Sega, Sony e Nintendo. Dopo vari passaggi, la proprietà del marchio Atari passo' nel 2000 alla francese Infogrames, che nel 2008 completò l'acquisizione del 100 per cento del capitale e opero' negli anni diversi tentativi di rilancio, passati anche dalla creazione di app per smartphone.

Tags:
ataribancarottavideogame
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.