A- A+
MediaTech
Centomila like per Paestum. Traguardo storico per la pagina facebook del Parco

La pagina Facebook del Parco Archeologico di Paestum piace 100mila volte. È di poche ore fa l’atteso click che segna cifra tonda al numero di follower che seguono la pagina Facebook di Paestum. Un traguardo ambizioso e difficile da raggiungere che al momento vantano solo altri quattro musei e parchi italiani.

L’avventura social del Parco Archeologico di Paestum è iniziata nel dicembre 2015 con l’apertura della pagina Facebook e, immediatamente dopo, dei profili Instagram (32mila follower) e Twitter (4.200 follower). Una crescita esponenziale non solo di like, ma anche di interazioni che dimostrano la vivacità, l’interesse e la partecipazione di un pubblico attivo che apprezza i contenuti condivisi ogni giorno.

“La storia di Paestum si fa anche on-line”, commenta il direttore, Gabriel Zuchtriegel. “Da anni portiamo avanti un dialogo con il nostro pubblico in ambiente digitale per garantire un approccio di conoscenza innovativo al nostro patrimonio culturale che si integri e non si sostituisca alla fruizione in loco. Il nostro obiettivo è creare interesse sulla storia e sull’archeologia di Paestum, ma anche sulle attività che svolgiamo per far sentire i cittadini parte viva del nostro lavoro. Aprendoci al pubblico on-line cerchiamo di far maturare nelle persone l’idea che il museo non è un luogo elitario e noioso, ma anzi un posto per tutti, dove la bellezza è di casa”.

I post pubblicati su Facebook registrano una media di 70.000 visualizzazioni e circa 10.000 interazioni tra commenti, like e condivisioni. La bacheca è ricca di foto, immagini e video, solitamente accompagnati da testi chiari e alla portata di tutti al fine di emozionare, informare ed educare al patrimonio culturale”.
Tra i contenuti più apprezzati dai follower di Facebook ci sono le immagini dei grandi templi dorici, in particolare del maestoso Tempio di Nettuno che si afferma essere la star indiscussa della pagina. Anche i nuovi scavi e le scoperte archeologiche riscuotono grande successo e interesse di pubblico. A soddisfare poi la curiosità degli utenti, ci sono i bollettini di archeologia a cura dello stesso direttore, grande novità nei mesi di lockdown: nei video vengono proposte delle passeggiate nel museo e nell’area archeologica di Paestum con approfondimenti sui monumenti, sulla storia e sulle nuove ricerche della città magno-greca.

“Siamo davvero orgogliosi si aver costruito una community così ampia e affiatata”, continua Zucktriegel. “Sentiamo l’affetto e l’apprezzamento di tutto il pubblico che quotidianamente ci sostiene e a cui dedichiamo questo importante traguardo dei 100mila like. Vi aspettiamo per vivere dal vivo le magiche emozioni che solo Paestum sa regalare a tutti noi”.

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    tempionettunoarcheologicomuseo
    in evidenza
    Hunziker-Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

    Spettacoli

    Hunziker-Trussardi: è finita
    “Dopo 10 anni ci separiamo”

    i più visti
    in vetrina
    Belen e Stefano insieme dopo la rottura con Antonino: è ufficiale

    Belen e Stefano insieme dopo la rottura con Antonino: è ufficiale


    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

    Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.