A- A+
MediaTech
Napoli, Il Mattino via dal Chiatamone. Proclamato lo stato di agitazione

Il Mattino perde la sua casa. Dopo 56 anni, lo storico quotidiano napoletano dovrà infatti lasciare la sede centrale di via Chiatamone per trasferirsi al Centro direzionale per scelte aziendali.

L'editore, Francesco Gaetano Caltagirone, dispone già di un immobile, chiamato proprio Torre Francesco, al Centro direzionale. Dunque è probabile che la nuova sede del quotidiano si trasferisca lì.

La scelta di sfrattare i giornalisti dall’immobile di via Chiatamone, che si trova a pochi metri da Chiaia e dal lungomare liberato, dipende molto probabilmente dalla crisi che affligge il giornale: il palazzo infatti vale molto e può essere utilizzato in maniera più remunerativa.

Nel 2009, quando dichiarò il primo stato di crisi, il Mattino contava oltre 100 giornalisti. Oggi arriva a stento a una sessantina e le vendite in edicola sarebbero scese sotto le 30.000 copie, peraltro vendute a 1.20 euro. Poche settimane fa ha prepensionato due tra le sue firme più prestigiose, Pietro Treccagnoli e Rosaria Capacchione.

Immediata la reazione della redazione che si è detta "perplessa e attonita per una scelta che mette in discussione la centralità sia geografica che culturale del quotidiano, e quindi il suo rapporto con la città". L'assemblea ha quindi deciso di dichiarare "all'unanimità lo stato di agitazione permanente e dà mandato al Cdr di mettere in campo tutti gli strumenti di lotta per risolvere la crisi".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
napoliil mattinochiatamonecdr mattino
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.